Loading

mercoledì 26 aprile 2017

Vuoi pure l'aiuto da casa?

Grazie all'odierno Caffè di Massimo Gramellini – che a causa del famigerato paywall di Corriere.it ho potuto leggere soltanto aprendo una nuova finestra anonima in Firefox – sono venuta a conoscenza della proposta avanzata dal Movimento 5 Stelle prendendo spunto da una petizione pubblicata su Change.org: nel corso della seconda prova scritta dell'esame di maturità scientifica, tradizionalmente dedicata alla matematica, agli studenti dovrebbe essere consentita la consultazione di un formulario. Il Ministero dell'Istruzione ha bocciato – mai termine fu più appropriato – la proposta... e io sto senza alcun dubbio col Ministero. Ho frequentato il liceo scientifico, e in cinque anni posso dire di aver imparato del tutto a memoria ben poche nozioni del programma di matematica, in pratica solo quelle che trovavo più ostiche; su tutto il resto ci ragionavo, cercavo di assimilare la logica che c'era dietro, e se proprio non mi tornava in mente una formula anche complicata – tipo quelle per calcolare il volume dei solidi di rotazione, che se ben ricordo il prof non aveva neppure inserito nel programma, eppure le studiai per conto mio per diletto ;-) – ero in grado di ricavarla da me attraverso i dovuti passaggi. Per quanto riguarda altri tipi di "aiutini", quando ho fatto la maturità non era permesso neppure l'uso delle calcolatrici scientifiche programmabili... e così è stato anche nei miei primi anni di università, perlomeno fino al momento in cui il fatto di saper fare i conti a mano è diventato poco rilevante ai fini della valutazione delle competenze individuali.
Trovo che ciascuno studente dovrebbe arrivare a mettere a punto, se necessario con l'aiuto degli insegnanti, il proprio personale metodo di apprendimento che gli garantisca i migliori risultati; in molti casi visualizzare è utilissimo. Esemplari in tal senso sono due GIF animate pubblicate nella pagina Ingegneria del suicidio; la prima riguarda le funzioni trigonometriche...


... e la seconda – fin troppo cervellotica, a dire il vero – la soluzione delle equazioni di secondo grado.


[Ad altre GIF animate che ti aiutano in matematica ho già dedicato a suo tempo un post]

Nessun commento:

Posta un commento