Loading

venerdì 7 aprile 2017

Niente male come regalo di laurea!

Nei giorni scorsi ha fatto notizia il caso di Salvatore Ruggieri, il ventisettenne di Catania che, neppure un'ora dopo aver conseguito la laurea magistrale in Ingegneria Civile all'Università Kore di Enna, ha firmato un contratto a tempo indeterminato. Per l'esattezza un contratto di alta formazione e ricerca, tipologia introdotta dal Jobs Act; a meno che non si tratti di un mega-spot elettorale, se ne potrebbe dedurre che nella controversa riforma del diritto del lavoro varata dal governo Renzi ci sia anche qualcosa di buono. Comunque vale la pena di notare che nella realtà esistono, e non certo da ieri, giovani talmente dotati da riuscire a trovare un posto fisso prima ancora di terminare gli studi, beati loro. Tempo fa un episodio della webserie ESAMI di Edoardo Ferrario esasperava in modo spiritoso la presunta facilità degli ingegneri a venire assunti: sarebbero talmente appetibili da spingere i cacciatori di teste a tentare di accalappiarli addirittura mentre sono impegnati a sostenere gli esami – mammagari – mentre per gli aspiranti filosofi sarebbe tutto molto più difficile. Eppure io so che un mio compagno di liceo che si è laureato in Filosofia ha intrapreso una brillante carriera accademica, mentre la sottoscritta... lassamo perde, va'! :-( Io comunque non mi arrendo mica, si sappia.

Nessun commento:

Posta un commento