Loading

sabato 15 aprile 2017

L'inspiegabile (?) volo del calabrone

Stamattina mi è venuto spontaneo aggrottare le sopracciglia quando ho letto l'odierno aforisma del giorno di Wikiquote, attribuito all'aviatore Igor' Ivanovič Sikorskij.
Secondo alcuni autorevoli testi di tecnica aeronautica, il calabrone non può volare a causa della forma e del peso del proprio corpo, in rapporto alla superficie alare. Ma il calabrone non lo sa e perciò continua a volare.
Ma dai, ancora con 'sta storia?! Ignoro quali fossero gli «autorevoli testi di tecnica aeronautica» ai quali alludeva il Sikorskij... fatto sta che una spiegazione scientifica del fatto che il calabrone possa volare nonostante le ali relativamente piccole in rapporto al suo peso esiste eccome; è esposta su Julienews.it in breve, e sul sito del CICAP in maniera più approfondita. Insomma, per quanto possa essere stimolante l'idea che se non ci si lascia condizionare dai propri limiti intrinseci si possono raggiungere traguardi impensati, in questo caso siamo nell'ambito delle leggende metropolitane...
[La colonna sonora di questo post non poteva che essere Il volo del calabrone di Nikolaj Andreevič Rimskij-Korsakov]

Nessun commento:

Posta un commento