Loading

domenica 2 aprile 2017

La sorprendente farmacia della natura

Stasera ti propongo la traduzione di un articolo che ho letto poco tempo fa – puoi trovarlo qui alla voce Eat It Raw! Natures Amazing Pharmacy! – e che mi ha incuriosita: la tesi esposta è che l'aspetto di determinati vegetali rappresenti un indizio di quali parti del corpo traggono beneficio dal consumo di quegli alimenti. Il mio atteggiamento nei riguardi della scienza mi porta ad escludere che dietro questo fatto ci sia altro se non una singolare coincidenza... però mi pare notevole, e la trovo anche utile a livello mnemonico! :-)
Ecco qui di seguito la traduzione.
Mangia crudo! La sorprendente farmacia della natura!
La natura ci ha lasciato un grande indizio su quali alimenti aiutano quale parte del nostro corpo!
In principio l'acqua salata fu separata dall'acqua dolce, si formò la terraferma e la terra divenne un giardino. Ogni cibo è stato creato per noi prima che nascessimo. La frutta e la verdura sono migliori e più potenti quando consumate crude.
Una carota affettata assomiglia all'occhio umano. La pupilla, l'iride e le linee radianti somigliano proprio all'occhio umano... e SÌ, la scienza adesso dimostra che le carote migliorano notevolmente il flusso sanguigno e la funzionalità degli occhi.
Un pomodoro ha quattro camere ed è rosso. Il cuore ha quattro camere ed è rosso. Tutte le ricerche dimostrano che i pomodori sono ricchi di licopene e sono davvero cibo sano per il cuore e il sangue.
Gli acini d'uva sono disposti in un grappolo a forma di cuore. Ciascun acino somiglia a una cellula del sangue, e tutte le ricerche oggi dimostrano che anche l'uva è un alimento profondamente vitalizzante per il cuore e per il sangue.
Una noce somiglia a un piccolo cervello, con un emisfero sinistro e uno destro, sopra l'encefalo e sotto il cervelletto. Perfino le increspature o pieghe sulla noce sono proprio come la neocorteccia. Adesso sappiamo che le noci aiutano a sviluppare più di tre dozzine di neurotrasmettitori per la funzione cerebrale.
I fagioli rossi (kidney beans) in effetti guariscono e aiutano a mantenere la funzionalità renale e sì, assomigliano esattamente ai reni (kidneys) umani.
Il sedano, il cavolo cinese, il rabarbaro e molti altri somigliano proprio alle ossa. Questi alimenti sono specificamente mirati alla resistenza ossea. Le ossa contengono il 23% di sodio, e questi alimenti contengono il 23% di sodio. Se non hai sodio a sufficienza nella dieta, il corpo lo ricava dalle ossa, rendendole perciò deboli. Questi alimenti ricostituiscono i bisogni scheletrici del corpo.
I fichi sono pieni di semi e crescono a due a due. I fichi aumentano la mobilità e il numero degli spermatozoi maschili aiutando a combattere la sterilità maschile.
Gli avocado, le melanzane e le pere sono mirati alla salute e alla funzionalità dell'utero e della cervice della donna, e somigliano proprio a questi organi. La ricerca di oggi dimostra che, quando una donna mangia un avocado alla settimana, questo riequilibra gli ormoni, limita l'aumento di peso in gravidanza e previene i tumori della cervice. E quanto è profonda questa similitudine? Ci vogliono esattamente nove mesi affinché un avocado cresca dal fiore al frutto maturo. Ci sono oltre 14mila costituenti chimici fotolitici della nutrizione in ciascuno di questi alimenti (la scienza moderna ha studiato e dato un nome solo a 141 circa di essi).
Le patate dolci assomigliano al pancreas e in effetti bilanciano l'indice glicemico dei diabetici.
Le olive assistono la salute e la funzione delle ovaie.
Le arance, i pompelmi e altri agrumi sembrano proprio le ghiandole mammarie della femmina, e in effetti aiutano la salute del seno e il movimento della linfa dentro e fuori dalle mammelle.
Le cipolle assomigliano alle cellule del corpo. La ricerca odierna mostra che le cipolle aiutano a ripulire i materiali di scarto dal complesso delle cellule del corpo. Esse producono anche lacrime che lavano gli strati epiteliali degli occhi. Anche un compagno di lavoro, l'aglio, aiuta ad eliminare i materiali di scarto e i pericolosi radicali liberi dal corpo.

Nessun commento:

Posta un commento