Loading

venerdì 10 giugno 2016

Resteremo in serie A!

A quattro anni dall'ultima promozione in serie A, il Pescara Calcio ha conquistato per la sesta volta nella sua storia l'accesso alla massima serie superando nei play-off il Novara e il Trapani, nell'ordine. Dopo aver sconfitto per 2-0 la squadra siciliana domenica scorsa allo stadio Adriatico, ieri sera al team biancazzurro in trasferta a Trapani è stato sufficiente il pareggio per 1-1 al termine di una gara non proprio entusiasmante. Che bello, però, il gol di Valerio Verre! Il video l'ho trovato sulla pagina Facebook "Pescara Cumman!", la quale non poteva non condividere quest'immagine tratta da Se li quadr putess parlà nu stassam zitt, versione "nostrana" della più nota Se i quadri potessero parlare. :-D


Peccato non aver avuto compagnia per andare ad assistere alla partita con tanti tifosi davanti a qualcuno dei maxischermi allestiti in città, Piazza Salotto era un vero spettacolo...


... ma trovo che uno dei momenti più emozionanti sia stato dopo il fischio finale dell'arbitro, quando il tecnico biancazzurro Massimo Oddo è andato a consolare il collega avversario, nonché suo allenatore ai tempi del Lecce, Serse Cosmi.


Cose che non sapevo su Massimo Oddo e ho scoperto per l'occasione:
  • è campione del mondo 2006, pur essendo sceso in campo solo nei quarti di finale contro l'Ucraina;
  • si è ritirato dal calcio giocato nel 2012, quando militava nel Lecce;
  • è "figlio d'arte" (anche suo padre Francesco faceva l'allenatore);
  • è di Pescara, anche se dalle nostre parti ha giocato solo nella Renato Curi per poi venire ingaggiato dal Milan.
Questo il tweet che ha pubblicato ieri sera.
Che grande emozione...in #SerieA con la squadra della mia città! #finale #TrapaniPescara @PescaraCalcio @SerieA_TIM
A questo punto speriamo che Oddo rimanga sulla panchina del Pescara – lui si è già espresso in tal senso – e non segua l'esempio di Zeman, il quale dopo aver condotto il Pescara in serie A andò ad allenare la Roma. E a proposito del capocannoniere della serie B Gianluca Lapadula, definito il Vardy italiano, c'è da augurarsi che lui non segua l'esempio del bomber del Leicester il quale, come riferito da Massimo Gramellini, ha ceduto alle lusinghe del "vil denaro" offertogli dall'Arsenal. In questa intervista Lapadula afferma che il suo idolo è Alessandro Del Piero... e a proposito, il Mio Capitano ha inviato un tweet per congratularsi con la squadra biancazzurra e il suo allenatore.
Complimenti al Pescara e complimenti a Massimo @Oddo campione 2006 e allenatore di serie A! #ADP10
Da parte sua, il tecnico juventino Massimiliano Allegri ha twittato
A Pescara ho giocato le mie prime stagioni in A: bentornAto Delfino, e complimenti a Massimo Oddo!
(Il 30 maggio 1993 contribuì all'impresa del Pescara che, pur essendo già retrocesso e ultimo in classifica, sconfisse a sorpresa per 5 a 1 la Vecchia Signora all'epoca allenata dal Trap... e sugli spalti c'ero anch'io!)
Eppure c'è un motivo che ridimensiona l'esultanza dei tifosi del Pescara, perlomeno di quelli che hanno Sky, per la promozione: la giornalista Diletta Leotta, che conduce la trasmissione di Sky dedicata al campionato cadetto. Avevo già sentito parlare di lei come di un incentivo che avrebbe motivato il Lanciano a lottare per non retrocedere in Lega Pro... poi, purtroppo per i "cugini svizzeri (CH)", gli è andata male. Emiliano Bizzarro ha pubblicato una foto abbastanza eloquente della soave donzella...


... corredata dal commento «sei l' unica persona che mi dispiace di lasciare in serie B!!!».
Speriamo che il Pescara riesca a ripetere l'impresa di rimanere in serie A per più di un campionato, come avvenne dal 1987 al 1989; in tutti gli altri casi la retrocessione ebbe luogo appena un anno dopo la promozione.
A proposito di calcio, stasera prendono il via gli Europei... e per Save the Children l'occasione è propizia per sensibilizzare la gente nei confronti del dramma dei bambini migranti in fuga da guerre e povertà.

Nessun commento:

Posta un commento