Loading

sabato 14 maggio 2016

Lezioni di cucina online

Nelle scorse settimane ho sentito parlare più volte della raindrop cake, un dolce di gran moda che prende il nome dal suo aspetto di grossa goccia d'acqua e ha pochissime calorie. Non metto in dubio che sia anche buono da mangiare, ma bisogna ammettere che il modo in cui si presenta non è affatto invitante. La ricetta, «a base di agar, un polisaccaride usato come gelificante naturale e ricavato da alghe rosse appartenenti a diversi generi», puoi trovarla qui.
Suppongo che Carmen Oriolo si riferisse a questo genere di cose quando ha scritto su Facebook la spassosa pseudo-ricetta seguente:
Ciambellone senza zucchero, senza grassi, senza burro, senza uova, vegan e gluten free
Hai voglia di dolce, ma sei una palla di lardo e il dottore ti ha detto che, se non stai a dieta, al prossimo compleanno non ci arrivi?
Tuo marito trova la tua cucina troppo pesante?
Hai amici vegani o intolleranti a glutine/lattosio/uova/zucchero/nichel/pomodori/ercazzochetesefrega o semplicemente cagacazzi?
Voi fa un dolce, ma in cucina nun c'hai ncazzo?
Stupiscili e stupisciti con questo fantaciambellone!
Occorrente
Uno stampo da ciambellone, metallico o in silicone. Non è necessario ungere e infarinare.
Un rubinetto dell'acqua potabile
Un freezer
Tempo di preparazione, 3 minuti più il tempo di congelamento
Realizzazione
Apri il rubinetto e, con l'acqua che ne esce, riempi lo stampo.
In alternativa, puoi utilizzare acqua minerale in bottiglia.
Riponi lo stampo pieno d'acqua in freezer, facendo attenzione a non inciampare sul cane onnipresente in cucina, quando c'è da rompe er cazzo.
Fallo congelare per almeno 4 ore o tutta la notte (dipende dal freezer)
Passato il tempo di congelamento, passa lo stampo rapidamente sotto il getto di acqua fredda, in modo da favorire il distacco del ciambellone dalle pareti.
Rigira il fantaciambellone su un piatto da portata e servilo in tavola.
Spostati, prima che qualcuno te lo tiri addosso.
In conclusione, ti segnalo la ricetta di uno strudel alle pere e noci illustrata tramite GIF animate, e una videoricetta che insegna a preparare dei panini a forma di pulcini... così carucci che forse mi dispiacerebbe addentarli! :-)

Nessun commento:

Posta un commento