Loading

lunedì 20 febbraio 2017

Salviamo le api!

Anche se sono cresciuta coi cartoni animati di Magà e dell'ape Maia, le api non mi stanno granché simpatiche, perché quando ne incontro una ho sempre il timore che possa pungermi... fatto sta che questo genere di insetti è fondamentale per l'impollinazione e la conseguente riproduzione di vari tipi di piante: se le api non ci fossero, bisognerebbe inventarle!
L'altro giorno ho ricevuto da Greenpeace una newsletter della quale riporto qui di seguito il testo.
Ciao,
Riesci a immaginare un mondo dove sciami di droni telecomandati volano di fiore in fiore e con la loro pancia pelosa catturano il polline, provando a sostituirsi alle api ormai estinte?
Non è fantascienza, è già realtà!
L’Istituto nazionale di scienze e tecnologie industriali avanzate (Aist) di Tsukuba, in Giappone, sta sviluppando robot impollinatori progettati per rimpiazzare api e farfalle, che sono ormai in declino a causa dei pesticidi.
Pensi davvero che sia una grande invenzione? La soluzione alla scomparsa delle api e degli altri insetti impollinatori non può essere creare un nuovo mondo fatto solo di robot!
Se sei d’accordo con noi, FIRMA IL NOSTRO APPELLO PER SALVARE LE API!
Le api non producono solo miele, ma svolgono un ruolo fondamentale nella produzione alimentare.
Un terzo del cibo che mangiamo (ad esempio zucchine, albicocche, mandorle, coriandolo, olio di colza e molti altri alimenti) dipende dalla loro opera di impollinazione.
Pesticidi, perdita di habitat, monocolture e cambiamenti climatici minacciano la loro sopravvivenza, e quindi la nostra produzione alimentare, tanto da spingere gli scienziati a progettare un surrogato di questi importantissimi insetti.
ORA IMMAGINA UN FUTURO dove in agricoltura non siano più utilizzati pesticidi chimici dannosi, dove non ci siano monocolture nè specie in declino e dove un processo naturale come l’impollinazione non sia operato da robot e altri surrogati.
QUESTO FUTURO DOBBIAMO COSTRUIRLO INSIEME FIN DA SUBITO!
Chiedi al Governo Italiano e alla Commissione Europea la messa al bando dei pesticidi dannosi per le api e l’ambiente.
Nei nostri campi vogliamo degli insetti veri, e nei nostri cibi non vogliamo più pesticidi! FIRMA ORA.
Robot impollinatori?! È vero che la robotica è destinata ad entrare sempre più a fondo nelle nostre vite, ed entro certi limiti si tratta senz'altro di un cambiamento in meglio... ma mi sa che in questo caso siamo ben oltre questi limiti. Se anche tu la pensi in questo modo, eccoti qua il link alla petizione.
Del problema si è occupata anche la senatrice Monica Cirinnà, il cui nome è legato alla legge sulle unioni civili, pubblicando su Facebook un post che riporto qui di seguito.
Tutti conosciamo l'importanza delle api e il rischio che stanno correndo. Fate un piccolo sforzo e sostenete questa campagna.
Maggiori informazioni:
Segue il link a un'altra petizione indirizzata al premier canadese Justin Trudeau, ai leader mondiali e ai ministri dell'agricoltura.

Nessun commento:

Posta un commento