Loading

mercoledì 8 febbraio 2017

Commenti "impertinenti"

Il 4 aprile prossimo questo blog compirà dieci anni – yeah!!! :-D – ma se per sentirmi incentivata a proseguire avessi dovuto basarmi sulla quantità e qualità dei commenti che ricevo, probabilmente avrei chiuso bottega da un bel pezzo. Oggigiorno le discussioni davvero rilevanti avvengono sui social, primo fra tutti Facebook, e i blog sono sempre più in crisi. Persino l'ex premier Matteo Renzi, quando recentemente ha aperto un blog sulla piattaforma Medium, è stato fatto oggetto di battutine ironiche per aver riesumato uno strumento così obsoleto... manco avesse scelto di comunicare col telegrafo! ;-)
Per quanto mi riguarda, sarò anche ostinata come quel soldato giapponese che non voleva arrendersi all'idea che la guerra fosse finita... comunque tengo duro, perché bloggare mi piace, lo reputo senz'altro meno dispersivo rispetto a un post su Facebook che – a meno che a scriverlo non sia un personaggio in vista, nel qual caso è assai frequente che finiscano per occuparsene anche mezzi di informazione più tradizionali – in breve tempo sprofonda negli abissi della timeline e recuperarlo è un'impresa. Certo, se arrivasse qualche commento in più non mi dispiacerebbe mica, purché siano pertinenti come ad esempio quelli che ogni tanto mi invia Andrea (grazie!). Quando ricevo via e-mail la notifica di un nuovo commento, la leggo con trepidazione... ma quasi sempre la delusione è in agguato.
Il 4 febbraio ho ricevuto a questo post il commento seguente.
Superb. I really enjoyed very much with this article here. Really it is an amazing article I had ever read. I hope it will help a lot for all. Thank you so much for this amazing posts and please keep update like this excellent article.thank you for sharing such a great blog with us. expecting for your.
Il 6 febbraio invece è stata la volta di quest'altro commento, arrivato qui.
Learning new technolgy would help oneself at hard part of their career. And staying updated is the only way to survive in current position. Your content tells the same. Thanks for sharing this information in here. Keep blogging like this.
Tanti complimenti... ma in entrambi i casi il commento si chiudeva con dei link: soluzioni di marketing digitale e SEO oppure corsi di Android, il tutto basato in India. Insomma, sono sicura che i commentatori in questione i miei post non li avessero neanche letti, figuriamoci comprenderli, ma vaghino per la Rete commentando alla 'ndo' cojo cojo nella speranza che qualcuno prima o poi si lasci incantare dalle lusinghe e richieda i loro servigi.
Il più subdolo è il tipo che ieri mi ha mandato questo commento (con link analoghi in calce).
This is extremely helpful info!! Very good work. It is very interesting to learn and easy to understood. Thank you for giving information. Please let us know and more information get post to link.
Perché subdolo? Beh... perché, quando sono andata ad aprire il post in questione, il commento era già stato eliminato (gli altri due sono stata io a rimuoverli). Per la serie «lanciare il sasso e nascondere la mano»! ;-)
Io comunque vado avanti, cullando il sogno che prima o poi quello che faccio verrà apprezzato sul serio, o meglio in maniera meno circoscritta di quanto già non sia... :-)
[La vignetta che apre il post – mi si riconosca almeno un po' di autoironia per averla scelta :-) – l'ho presa da Gapingvoid]

1 commento:

  1. Tranquilla, se dovessi tenere in piedi il blog basandomi su riscontri e commenti, pure io l'avrei già chiuso da un pezzo. Credo che, escluse poche eccezioni riferibili ai blogger più blasonati (penso a Malvino, Attivissimo, Mante ecc.), la maggior parte di chi ancora si ostina a tenerne uno lo faccia esclusivamente per passione, principalmente. Complimenti per i due lustri di vita che ti appresti a raggiungere. Il mio i suoi primi 10 anni li ha festeggiati lo scorso ottobre, e conto come minimo di bloggare per altri 10.
    Ciao. :)

    RispondiElimina