Loading

giovedì 4 febbraio 2016

Quelli che noi invece siamo gli altri. Per fortuna

È l'ultimo post che pubblico sulle unioni civili, promesso... a meno che l'iter del DDL Cirinnà non prenda una piega tale da costringermi a ripensarci!
In questi giorni mi è capitato di guardare diversi video del (e sul) Family Day: dal parere del filosofo Umberto Galimberti, uno che le finalità del Family Day non le condivide affatto [neanche io, casomai dovessi avere dubbi in proposito... ;-)]...



... al servizio di Enrico Lucci de Le Iene e poi quello di Fanpage...



... i quali ci mostrano che genere di soggetti abbia affollato il Circo Massimo sabato scorso – mi piacerebbe sperare che si sia andati a scegliere di proposito i casi più eclatanti, ma non sono così ottimista – a un estratto dell'intervento di Massimo Gandolfini, organizzatore del Family Day, che di mestiere fa il medico specializzato in Neurochirurgia ma parlando di sesso ha usato argomenti da far invidia al più bigotto e reazionario dei predicatori.


Il sesso finalizzato unicamente alla procreazione e non al piacere... ma mi faccia il piacere! ;-)
Per finire, l'angolo del buonumore... anche se al pensiero che un simile personaggio si sia prima laureato in Medicina e poi sia stato addirittura eletto senatore mi viene da piangere: Domenico Scilipoti non ce la fa proprio a pronunciare l'espressione stepchild adoption. Chiamiamola adozione del figliastro, orsù... Facciamolo per lui, e per tutti quelli come lui! ;-)


[Il titolo del post è un copia&incolla della conclusione del post di Galatea sull'argomento]

Nessun commento:

Posta un commento