Loading

mercoledì 17 febbraio 2016

Quando la realtà sorpassa a destra l'immaginazione

Oggi Spinoza ha twittato l'immagine qua sotto...


... accompagnata dalle parole «È tutto vero [on. Lucio Malan]».
Avevo pensato a un arguto fake satirico perché non ci potevo credere... ma ahimè sì, è proprio vero: secondo l'emendamento presentato dal mica tanto onorevole forzista Malan, il comma 2 dell'articolo 1 del disegno di legge sulle unioni civili andrebbe modificato da «Presso gli uffici dello stato civile di ogni comune italiano è istituito il registro delle unioni civili tra persone dello stesso sesso» a «Presso gli uffici dello stato civile di ogni comune italiano si fa sesso». Una mossa che la dice lunga sulla serietà di chi l'ha ideata, con il palese intento di "buttarla in caciara" e rendere se possibile ancora più irto di ostacoli il travagliato iter del DDL Cirinnà. Ma Malan non è stato certo il solo: Giornalettismo ha elencato altri emendamenti presentati con lo stesso scopo da un manipolo di senatori leghisti...
Sempre per la serie "incredibile ma vero", ecco un'altra notizia che mi ha strappato un sorriso, a dispetto dell'argomento funereo: per volontà di Renato Bialetti, l'industriale recentemente scomparso che ideò la celebre caffettiera e ispirò pure l'immagine dell'omino coi baffi che ne costituisce il logo, le sue ceneri sono state racchiuse in un'urna a forma di grossa moka. Una foto vale più di mille parole...


Gisella Ruccia ha osservato ironicamente «Non oso immaginare dove saranno depositate un giorno le ceneri del signor Pozzi Ginori». ;-) E io, che colgo l'occasione per manifestare urbi et orbi il mio desiderio di essere cremata quando tra centovent'anni tirerò le cuoia, in che genere di contenitore vorrei che fossero riposti i miei resti? Sulle prime mi è venuto in mente solo un recipiente di questo tipo, in nome di una mia grande passione...


Oh, si fa per scherzare: quest'oggi mi sento particolarmente incline allo humour nero! :-)

Nessun commento:

Posta un commento