Loading

lunedì 30 giugno 2014

Non abbandonare il tuo amico a quattro zampe!

Di recente mi è capitato di vedere condivisa su Facebook l'immagine qui sotto.


Il testo recita: «Io non ti lascerei mai morire, perché tu dovresti farlo a me? Le auto bollenti uccidono i cani. Non lasciare il tuo cane nemmeno per un minuto». L'immagine contiene lo short URL http://bit.ly/hot-doggie che rimanda a una pagina contenente la testimonianza di un veterinario, il dottor Ernie Ward, il quale si è chiuso nella propria auto, termometro alla mano, per tentare di sperimentare ciò che in tale situazione può provare un cane. Quest'ultimo, a differenza degli esseri umani, non può contare sul meccanismo della sudorazione per regolare la temperatura corporea, avendo le ghiandole sudoripare localizzate soltanto sui cuscinetti delle zampe.
Qui accanto puoi vedere un'altra immagine a corredo dell'articolo. Il testo recita: «70 °F (circa 21 gradi centigradi, NdC) esterni = 110 °F (circa 43 gradi centigradi, NdC) dentro l'auto anche all'ombra con i finestrini aperti». È facile immaginare in che razza di trappola mortale possa trasformarsi una macchina al sole con i finestrini chiusi, non soltanto per gli esseri umani – le (per fortuna rare) volte che ad essere dimenticato in auto è un bambino, spesso con conseguenze tragiche, è del tutto normale che al fatto venga dedicato ampio risalto in cronaca – ma pure per gli animali domestici. Se hai un amico a quattro zampe ed hai colto il succo di questo post, difficilmente in futuro ti capiterà di nuovo di commettere la leggerezza di lasciarlo in macchina, anche solo per pochi minuti...
Nel periodo estivo può succedere che gli animali domestici vengano visti come un ostacolo che impedirebbe di godersi le agognate vacanze in libertà... e, se non si riesce a trovare per loro una sistemazione temporanea, qual è l'atto più deplorevole che si possa compiere? Beh, abbandonarli! (A dire il vero mi risulta che ci sia chi fa anche di peggio, ma trovo inconcepibile il solo pensiero... brrrrr) Lo spiritoso video qua sotto suggerisce che, in particolari circostanze, possa esistere una validissima soluzione alternativa all'abbandono di un cane per trascorrere un'estate in santa pace... ;-)

1 commento:

  1. Forse la fretta, forse i pensieri che angustiano ogni adulto, hanno distratto migliaia di genitori in tutto il mondo causando immani tragedie e lo stillicidio dei bimbi dimenticati nei veicoli.
    Realizzata a Messina, Infant Reminder è la prima applicazione al mondo, per smartphones e tablets, totalmente gratuita e utilizzabile in tutto il mondo, in grado di scongiurare il pericolo di dimenticare i bambini nei veicoli.
    Prelevala gratuitamente dal sito ufficiale http://www.infantreminder.com/ oppure da App Store o Google Play.

    RispondiElimina