Loading

venerdì 18 marzo 2016

#WorldSleepDay

Oggi è la Giornata Mondiale del Sonno... e figuriamoci se io potevo esimermi dal celebrarla con un post! :-) Sono talmente d'accordo con il rugbista Martín Castrogiovanni quando, nello spot di una marca di materassi, afferma che «dormire è il piacere più importante»... e poi oltretutto fa bene alla salute, come asserisce un proverbio africano: «Le due migliori cure che ci siano sono una bella risata e una lunga dormita».
Ai tempi della scuola e poi dell'università non avevo nessun problema di sonno: la domenica dopo un'intensa settimana sui banchi del liceo, oppure una volta superato l'esame, le serate eventualmente trascorse sui libri fino a tarda ora le compensavo con delle dormite da record. Adesso invece per quanto ce la metta tutta – la mia lista di buoni propositi per il nuovo anno somigliava parecchio a quella di Paperino qui accanto ;-) – un bel sonno ristoratore ininterrotto mi appare come un lontanissimo miraggio...

«Conosci quella meravigliosa sensazione di quando vai a letto, prendi subito sonno, continui a dormire per tutta la notte, e ti svegli sentendoti riposato?
Nemmeno io
» (via Sun Gazing)
... e il mio umore ne risente, ahimè!

(immagine tratta da La Bella è la Bestia, che parafrasa una citazione del compianto regista Carlo Mazzacurati mai abbastanza condivisa)
Del resto noi femminucce dobbiamo dormire più dei maschietti per stare bene: è la scienza che lo dice! Riporto qui di seguito la traduzione dell'articolo Why Women Need More Sleep Than Men? Here's A Proof! (Perché le donne hanno bisogno di dormire di più rispetto agli uomini? Ecco la prova!).
Sì, è vero! Le donne hanno bisogno di dormire di più rispetto agli uomini! Se stai pensando che tutti gli esseri umani dovrebbero avere un'uguale quantità di riposo, ti sbagli! Ecco le ragioni per cui le donne hanno bisogno di più sonno e naturalmente di più riposo.
L'ultima ricerca della Duke University afferma che le donne soffrono di più lo stress, sia mentale che fisico, rispetto agli uomini. Questo perché per natura usano il loro cervello più di quanto non facciano gli uomini, e non riescono a riposare a sufficienza, a tal punto che alla fine sviluppano un alto rischio di avere problemi psicologici, depressione e perfino disturbi cardiaci.
L'esperto del sonno Michael Breus ha condotto un esperimento sia su maschi sia su femmine, riguardo alla capacità di affrontare la stanchezza, e ha trovato risultati incredibilmente differenti. Egli ha affermato: «Abbiamo scoperto che le donne avevano una maggior depressione, le donne avevano una maggior rabbia, e le donne avevano una maggiore ostilità nelle prime ore del mattino».
Il suo esperimento dimostra che le donne consumano più energia mentale rispetto agli uomini, e per potersi rilassare hanno bisogno di dormire di più. Tuttavia, ad esempio, se un uomo si occupa di problemi complessi e impiega una parte maggiore del suo tempo a pensare, potrebbe anch'egli avere bisogno di dormire di più rispetto al solito.
Ricercatori provenienti da tutto il mondo hanno pubblicato molti articoli che mostrano la correlazione tra sonno e salute. La Case Western Reserve University ha pubblicato un documento sul sonno e l'invecchiamento cutaneo accelerato. Inoltre un sonno inadeguato determina un rischio più elevato di avere infarti, malattie, trombosi e problemi psichiatrici.
In media un adulto ha bisogno di 7-9 ore di sonno al giorno per mantenersi in salute, ma circa l'80% di essi non riesce a raggiungere questo obiettivo.
Segnalo un articolo de l'Espresso con alcuni consigli sui cibi che aiutano a dormire, e l'articolo 4 Secrets To Achieving The Deepest Sleep Possible (quattro segreti per raggiungere il sonno più profondo possibile) pubblicato su Educate Inspire Change.
In conclusione, come il mio tesoro sa già perfettamente... <3

«Se ami qualcuno, lascialo dormire» (via Whisper)
[Nota grammarnazi/puntac***ista: osservo che in questo caso il pronome personale they è stato usato al singolare per riferirsi al genere neutro; ne avevo già parlato qui]

Nessun commento:

Posta un commento