Loading

giovedì 28 gennaio 2016

Dal videoregistratore al cloud - #IoStoConVcast

Da anni ho in casa, oltre al caro vecchio videoregistratore a cassette ormai praticamente in pensione, un registratore HDD/DVD con sintonizzatore analogico, ma sprovvisto di decoder digitale terrestre integrato; per poter continuare a utilizzarlo in seguito allo switch-off del 2012, mi sono procurata un piccolo decoder SCART esterno. Ogni volta che voglio registrare un programma televisivo devo scollegare il cavo dell'antenna dal televisore e connetterlo al decoder, poi impostare il televisore, il registratore e il decoder stesso in una maniera che non azzecco mai a colpo sicuro, visto che la eseguo piuttosto di rado... Insomma, se non voglio rischiare di perdermi l'inizio della trasmissione, mi tocca darmi da fare con un certo anticipo: far partire la registrazione al volo è un'utopia! Tutte queste manovre, però, potrebbero divenire presto un ricordo.
L'altroieri, dovendo ingannare l'attesa dal medico, tra le altre cose ho pensato di aprire la Guida TV per leggere i programmi della serata, e ho visto che su Rai 5 sarebbe andato in onda il film Lontano dal paradiso, che vanta delle ottime recensioni. Uh, quasi quasi stasera me lo guardo... ma cos'è 'sto pulsante Registra? Vediamo un po'... L'ho toccato, scoprendo che Guida TV supporta il servizio Vcast – sul quale avevo letto un articolo tempo fa, scordandomi poi di approfondire la questione – che dopo essersi iscritti – ma si può anche accedere tramite il proprio account Facebook – permette di registrare gratis i programmi desiderati, memorizzando il file su un servizio di cloud storage; personalmente ho optato per Google Drive. È possibile impostare vari parametri per la registrazione: titolo, canale, formato (a scelta tra MP4, MKV, AVI e MP3), risoluzione (a scelta tra 420, 576 e 1080), data, orario di inizio e di fine, ed eventuali ripetizioni nei vari giorni della settimana.
Insomma, martedì pomeriggio ho prenotato in men che non si dica la registrazione di Lontano dal paradiso, e alle 14:33 del giorno dopo – con tutta calma, ma tanto non avevo mica fretta ;-) – mi è arrivata via e-mail la notifica che il file era disponibile nel mio storage drive; l'ho scaricato sul PC e ieri sera me lo sono guardato con VLC media player. Sono riuscita a godermi il film per intero – davvero bello, a proposito – pur avendo lasciato inalterati i parametri preimpostati da Guida TV, compresi l'orario di inizio e di fine: si vede che il palinsesto di Rai 5 è meno soggetto a sforamenti rispetto ad altri canali...
Ma... c'è un ma: se provi a registrare un programma che va in onda su una rete Mediaset, ad esempio Striscia la notizia su Canale 5, compare l'avviso
La registrazione di questo canale è stata temporaneamente sospesa da Vcast. Clicca su "Dettagli" per avere maggiori info.

E le maggiori info sono qui. In effetti non mi sorprende che Mediaset si opponga alla registrazione dei suoi programmi; dopo che ha dichiarato guerra a YouTube, mi sarei stupita del contrario. Vorrà dire che per registrare i programmi Mediaset userò il metodo tradizionale, che è ancora praticabile... ma anche no: in fondo gli unici programmi veramente interessanti che vanno in onda sulle reti del Biscione sono film, e quelli è possibile procurarseli in tanti altri modi! ;-) Per una questione di principio, comunque, ho firmato la petizione Difendi anche tu la libertà di registrare i tuoi programmi TV preferiti con Vcast. NO alla censura Mediaset. #IoStoConVcast.

Nessun commento:

Posta un commento