Loading

sabato 30 gennaio 2016

Cultura personale

Passato qualche annetto – ehm :-S – dai fatidici esami di maturità, ti viene da chiederti quante delle nozioni che hai imparato sui banchi di scuola ti siano servite sul serio nella vita. Per quanto mi riguarda, direi non tantissime... anche se tutto quello che ho studiato ha fatto di me la persona che sono oggi, e della quale vado moderatamente orgogliosa. :-)
Tempo fa il sito The Oatmeal ha pubblicato delle vignette, una per ciascuna materia d'insegnamento, raccolte sotto il titolo What we should have been taught in our senior year of high school (Che cosa avrebbero dovuto insegnarci nel nostro ultimo anno di liceo). Fra tutte ne ho scelte due, perché mi sembravano quelle maggiormente adattabili alla scuola italiana (per quanto la prima si riferisca all'inglese, che negli USA è la lingua madre mentre in Italia si studia tutt'al più come lingua straniera).

Inglese
In primo luogo faremo un po' di ripasso di alcune parole che avete imparato quando eravate piccoli. Dopodiché vi insegnerò come si scrive un curriculum che non faccia pena.
Le parole che abbiamo imparato alle elementari che la maggior parte degli adulti non padroneggia ancora:
your you're
it's its
weird NON wierd
they're their there
definately [sicuramente, NdC] ← Se metti una A in definitely allora sei sicuramente un A-hole [uhm, non sembra proprio un complimento... ;-), NdC]
irregardless non è una parola a meno che tu non sia un imbecille
lose [perdere] – opposto di vincere → loose [dissoluto] – tua mamma [mi dissocio dalle offese gratuite! ;-), NdC]
Certo che, per essere di madrelingua inglese, ne fanno di strafalcioni!

Matematica
Così, invece del calcolo infinitesimale, che il 99% di voi non userà mai dopo il liceo, oggi impareremo la matematica più complicata con cui avrete mai a che fare da adulti.
[...]
Ricavate X, dove X è la quantità di denaro che dovete sganciare per poter tornare a casa.

Nessun commento:

Posta un commento