Loading

venerdì 22 agosto 2014

Tutto fa brodo, anche se...

Una (piccola) parte della giornata di oggi l'ho passata a guardare video di vip che si versavano addosso secchi di acqua ghiacciata. Non sarà mica, come dicevano i Trettré, «'na strunzata»? Tutt'altro: la Ice Bucket Challenge è un'iniziativa nata per raccogliere fondi destinati alla ricerca di una cura per la SLA, acronimo di Sclerosi Laterale Amiotrofica (in inglese ALS, Amyotrophic Lateral Sclerosis). Solo in Italia tale malattia neurodegenerativa è già costata la vita al calciatore Stefano Borgonovo e al politico Luca Coscioni, per fare giusto due nomi piuttosto noti.
Hanno aderito alla causa dell'#IceBucketChallenge i personaggi più disparati: per citarne giusto qualcuno, il fondatore e amministratore delegato di Facebook Mark Zuckerberg, il tecnico del Chelsea José Mourinho e soprattutto Bill Gates, il più geek di tutti... e, rivolgendo lo sguardo verso casa nostra, i cantanti Gianni Morandi e Andrea Bocelli e il premier Matteo Renzi, che ha raccolto la sfida di Fiorello. Quei toscanacci del Vernacoliere non potevano certo restare a guardare! ;-)


Le regole del gioco sono molto semplici: si può raccogliere la sfida versandosi addosso a propria volta una secchiata d'acqua gelida, oppure fare una donazione a favore della ricerca sulla SLA, o entrambe le cose, sfidando poi altre tre persone a proseguire la "catena". A me nessuno si è degnato di invitarmi... ma in ogni caso mi limiterò a fare una donazione, a Telethon oppure a un'altra delle associazioni che si occupano di ricerca sulla SLA, perché non mi faccio riprendere volentieri, tanto meno mentre ululo per il freddo! ;-) Potrebbe venire il dubbio se i vip abbiano usato davvero acqua ghiacciata oppure sia tutta scena... comunque, come dire, è il pensiero che conta! :-) Per quanto riguarda Renzi, sarà stata veramente così gelida, l'acqua che il premier si è rovesciato addosso? Dalla pagina di Movimento 5 Stelle Italia – non ufficiale e gestita da troll, nota bene – arriva la rivelazione dell'inganno... ;-)


Finora grazie all'iniziativa in questione è già stato raccolto un mucchio di soldi, e questa è senz'altro una gran cosa... ma io che sono una donna tutta d'un pezzo mi domando: è mai possibile che per ottenere un risultato simile sia stato necessario metter su una tale farsa?! Comunque si può dire che la parola fine a questo tormentone sia stata posta dall'attore Patrick Stewart, il quale ha registrato il video qua sotto.


Lui è rimasto perfettamente asciutto – anche se asciugarsi i capelli non sarebbe stato un gran problema per lui ;-) – e ha fatto l'unica cosa sensata da fare, mettendo mano al portafoglio.
Concludo il post con un tocco di ironia riciclato da Kotiomkin...

Nessun commento:

Posta un commento