Loading

lunedì 6 gennaio 2014

Semplice... ma geniale!

Quanto le adoro, le trovate semplici ma geniali per risolvere i piccoli problemi che possono presentarsi nella vita di tutti i giorni! :-) In questa pagina di soluzioni del genere ne ho trovate raccolte novantanove, e oggi mi va di condividere le idee che ho trovato più brillanti e utili.
Uno dei problemi più comuni è quello di piantare un chiodo senza rischiare di schiacciarsi le dita col martello. Esistono vari espedienti per reggere il chiodo in maniera tale da tenere le dita al sicuro, ma... la molletta da bucato l'avevi mai provata?


Sei andato al negozio di alimentari senza aver fatto la lista della spesa, e non ricordi cosa devi comprare? Eh, se col cellulare avessi scattato una foto del tuo frigorifero, sarebbe stato tutto più semplice...


Sciogliere i nodi era spesso un'impresa già ai tempi di Alessandro Magno. Anziché cercare di tirare da sotto il nodo, prova invece ad attorcigliare il più possibile l'estremità libera e spingi: vedrai che svolta! :-)


Ammettilo, dai... almeno una volta sarà capitato anche a te di venire assalito da un dubbio atroce subito dopo essere partito per un viaggio: avrò chiuso a chiave la porta di casa...?! Il problema è che in certi casi le cose si fanno soprappensiero... ma se, mentre chiudi la porta, fai qualcosa di insolito per tenere viva la tua attenzione, vedrai che poi non ti dimenticherai di averla chiusa a chiave, la porta!


Un modo per tenere sempre al posto giusto i tuoi oggetti di uso più comune? Utilizzare strisce di velcro!


Ti è caduto per terra in casa un orecchino, o un altro oggetto di piccole dimensioni, e adesso non riesci più a trovarlo. Che ne dici di farti aiutare dall'aspirapolvere? Per evitare di risucchiare dentro l'oggetto smarrito, basta mettere una calza sopra l'estremità.


Devi riempire d'acqua un contenitore che però nel tuo lavandino non c'entra? Utilizza una paletta!


A proposito di palette... se mai dovesse servirtene una, ecco come ricavarla da un comune contenitore di plastica per liquidi.


Basta un semplice taglio, e una vecchia pallina da tennis può tornare utile per reggere gli oggetti più disparati.


Ti occorre qualcosa per reggere i tuoi ricettari mentre cucini? Prova con una gruccia appendi-pantaloni!


A proposito di appendi-pantaloni... i soli ganci possono divenire delle pratiche mollette per chiudere i sacchetti.


Il filo interdentale non aromatizzato è utilissimo per tagliare in modo perfetto torte, formaggi e altri cibi solidi ma molli.


Se quando scaldi gli avanzi (al microonde, immagino) crei una cavità circolare nel mezzo, il cibo si riscalderà in modo molto più uniforme.


Per distinguere le diverse chiavi si può usare smalto per unghie di vari colori.


Gli anelli per aprire le lattine si possono riciclare per distanziare le grucce e risparmiare spazio nell'armadio.


Una molla ricavata da una vecchia penna può essere utile per salvaguardare il cavo del tuo caricabatterie.


Praticando dei fori sul fondo del bidone dell'immondizia, inserire ed estrarre i sacchetti diverrà molto più facile: provare per credere!


Se hai tenuto da parte il jack di qualche auricolare o cuffia fuori uso, puoi riutilizzarlo come silenziatore per disabilitare tutto l'output audio del pc, tranne il suono di avvio.


La parte superiore di una bottiglia di plastica completa di tappo può vivere una seconda vita in un modo che probabilmente non immaginavi...


Per togliere il gambo delle fragole va benissimo una cannuccia.


Le due seguenti le conoscevo già, più o meno...
Quando la saponetta è quasi finita e non ne rimane che una fastidiosa scaglia... che fai, la butti? Uff, che spreco! Perché invece non la appiccichi sopra la saponetta nuova?


Anch'io li preparo grosso modo così, i panini con le fette di pane in cassetta e il salame ungherese. Se devo essere sincera le fette di salame le piego a metà anziché tagliarle... e devo dire che così è decisamente più sostanzioso! :-P


Ho lasciato per ultime alcune trovate che sarò molto felice di sperimentare in prima persona. :-)
Io le detesto, le confezioni di plastica blister... e non avevo mai pensato che bastasse un apriscatole per aprirle senza tagliarsi!


Per distinguere facilmente l'auricolare di sinistra da quello di destra, è sufficiente farci un nodo.


Ecco come posso restituire i piedini alla tastiera dell'ufficio, che qualche ignoto "vandalo" mi ha "azzoppato" tempo fa: usando le mollette per fogli!


A proposito di cancelleria da ufficio, per aprire l'anello di un portachiavi senza rovinarsi le unghie può essere di aiuto una levapunti.


[Ero talmente entusiasta del rimedio per interrompere in extremis l'arresto del sistema iniziato per sbaglio... ma poi l'ho provato, e non mi ha funzionato! :-/]

Nessun commento:

Posta un commento