Loading

venerdì 17 gennaio 2014

Alla Fiera dell'Est...

Domenica 5 gennaio, di ritorno dal "presepistico" borgo di Roccascalegna dove avevo visitato il suggestivo Castello (qui le foto che ho scattato), ho fatto una capatina alla Fiera dell'Elettronica (e non solo) di Lanciano. Beh, dire "capatina" è riduttivo: ho ripetuto almeno quattro volte il tour delle bancarelle per passare attentamente in rassegna gli articoli in offerta e decidere se e cosa acquistare. In qualche caso mi è toccato riscontrare la veridicità del detto che insegnarono a mia madre da piccola, e che lei mi ha tramandato: «Poca paga, meno predica»... in altre parole, se qualcosa risulta essere troppo a buon mercato, è lecito aspettarsi una qualità insoddisfacente. Memore del fatto che l'anno scorso il mio vecchio multifunzione HP è rimasto irreparabilmente danneggiato a causa dell'utilizzo di cartucce d'inchiostro non originali, stavolta mi sono ben guardata dal farne scorta; invece non ho resistito a comprare degli auricolari Maxell da 1 euro e mezzo, salvo poi scoprire che il volume è troppo basso (beh, se non altro il mio udito è salvo!)... e il tappetino adesivo da due soldi che avevo preso per tenere il cellulare sottomano in macchina aderisce benissimo dal lato dalle microventose, è vero, ma dall'altro tende a staccarsi troppo facilmente perché la superficie del mio cruscotto è piuttosto ruvida: ci vorrebbe un life hack tipo questi per appiccicarlo come si deve senza rovinare nulla... qualche idea? ;-)
Ma passiamo agli acquisti più promettenti: sorvolando sul caricatore a energia solare che devo ancora mettere alla prova, l'adattatore 2 x USB per l'auto mi sarà utile per mettere sotto carica all'occorrenza sia lo smartphone sia il tablet (a dire il vero il contatto non è perfetto, ma questo problema ce l'aveva anche l'adattatore che ho usato finora, per cui sospetto che sia la presa dell'accendisigari ad avere qualche difettuccio), il pennino per schermi capacitivi d'inverno mi permetterà di usare lo smartphone anche in giro senza dovermi togliere i guanti e, quindi, senza congelarmi le dita, e l'alimentatore di emergenza (identico a questo) mi darà modo di arrivare a fine giornata senza troppi patemi quando mi ritroverò con la batteria dello smartphone quasi scarica e senza una presa di corrente a portata di mano.
Ho preso anche qualche aggeggino che con l'elettronica c'entra poco o niente, ma in casa serve sempre: uno schiaccianoci che rompe il guscio senza frantumare il mallo (purché le noci non siano troppo grosse), un giratappi per barattoli di varie dimensioni che funziona a meraviglia, e un rasoio levapelucchi... con tanto di foglietto di istruzioni tradotto automaticamente in italiano da chissà quale lingua. Meglio di qualsiasi commento vale la scansione che puoi vedere qui sotto: clicca per ingrandire! :-D


Ops... dimenticavo: domani e dopodomani il Palacongressi d'Abruzzo a Montesilvano ospiterà un'altra Fiera dell'Elettronica. Se sei interessato ad andarci – io per il momento sono a posto, grazie! :-) – puoi trovare qui tutte le informazioni necessarie e il buono sconto di 1 euro sul biglietto d'ingresso.

Nessun commento:

Posta un commento