Loading

mercoledì 17 agosto 2016

La cover che non ti aspetti

Il 9 agosto scorso Whitney Houston, una delle più straordinarie voci femminili di tutti i tempi, avrebbe compiuto cinquantantré anni, se solo non fosse prematuramente e tragicamente scomparsa quattro anni fa. Di recente ho trovato uno dei suoi cavalli di battaglia elencato nel video Top 10 Songs You Didn’t Know Were Covers (Le 10 canzoni top che non sapevi fossero cover) pubblicato nel canale YouTube di WatchMojo.com.



La classifica è stata stilata in base alla popolarità della canzone e al fattore sorpresa nello scoprire che si tratta di una cover; si va dalla numero 10, Nothing Compares 2 U (portata al successo da Sinéad O'Connor nel 1990 ma incisa cinque anni prima da The Family, band fondata dal compianto Prince, autore del brano), alla numero 1, Girls Just Want to Have Fun (che praticamente tutti noi ricordiamo per la versione di Cyndi Lauper del 1983, mentre era stato un certo Robert Hazard a lanciarla quattro anni prima). Ma a me era caduta letteralmente la mandibola al punto 3, quando ho scoperto che I Will Always Love You, il tema portante del film Guardia del corpo (1992) nel quale Whitney Houston impersonava il ruolo della popstar scortata da Kevin Costner, altro non era che una reinterpretazione di un brano scritto e cantato dalla regina della musica country Dolly Parton nel 1974.



Comunque sono del parere che tra la performance originale e la cover di Whitney non esista proprio paragone... Non sei d'accordo?


Nessun commento:

Posta un commento