Loading

domenica 21 agosto 2016

Ancora sul piacere di scrivere a penna

Anche se ho un bel po' perso l'abitudine di scrivere a mano libera a favore della praticità di digitare su una tastiera fisica o virtuale, il piacere di tenere una penna in mano non l'ho mai perduto, come ho già raccontato qui... e ogni tanto mi prendo pure qualche piccola soddisfazione. Ultimo caso in ordine di tempo: l'altro giorno, mentre apponevo una dedica sul libro che stavo donando all'iniziativa Aiutaci a crescere, regalaci un libro delle librerie Giunti al Punto, la commessa mi ha fatto i complimenti per la scrittura... :-) [Pavone Mode OFF ;-)]
Di sicuro la me stessa di qualche anno fa si sarebbe riconosciuta ben più di oggi nella lista 23 Things Anyone Who’s Slightly Obsessed With Stationery Has Secretly Done (23 cose che chiunque sia un pochino ossessionato dalla cancelleria ha fatto in segreto) pubblicata su 9GAG. L'immagine la puoi trovare qui accanto – ma per vederla a dimensioni adeguate mi sa che dovrai andare direttamente alla fonte – mentre qui di seguito riporto la traduzione punto per punto.
  1. Hai fatto pratica con la tua scrittura prima di fare quel primo segno sacro su un quaderno nuovo.
  2. Oppure hai strappato una pagina intera quando hai fatto un errore.
  3. Hai organizzato le tue penne per colore, tipo di penna o qualche altro fattore assortito.
  4. Hai preso incredibilmente sul serio la larghezza delle righe dei tuoi fogli a righe.
  5. Come pure la dimensione dei tuoi pennini. A questo punto, probabilmente saprai quale formato di pennino è il migliore per la tua scrittura.
  6. Hai sviluppato un eccessivo attaccamento nei confronti di una particolare penna perché sei convinto che sia quella che rende la tua scrittura più bella a vedersi.
  7. Hai detto a te stesso di non poter iniziare una nuova attività finché non hai comprato un quaderno nuovo per essa.
  8. Hai mentito e hai detto di non avere una penna perché non volevi che qualcuno la prendesse. O peggio, la perdesse.
  9. Oppure hai tenuto una scorta separata di penne per i prestiti.
  10. E ti sei convinto che la tua penna semplicemente non scrivesse allo stesso modo dopo che hai avuto il coraggio di prestarla.
  11. Hai segretamente nutrito un'intensa gelosia per tutti coloro che hanno una scrittura più bella della tua.
  12. Hai usato il nuovo anno come scusa per comprare un'altra agenda.
  13. E poi ne hai comprate molte altre durante l'anno perché non riuscivi a sopportare di guardare tutte le pagine vuote che avevi dimenticato di compilare per alcune settimane.
  14. Hai sussultato quando qualcuno ha chiesto in prestito un foglio di carta, perché significava strappare una pagina dal tuo prezioso blocco.
  15. Hai temperato una matita senza motivo, solo per testimoniare la bellezza di un perfetto ricciolo di trucioli.
  16. E così tutte le tue matite sono simili a questa. È stranamente piacevole per gli occhi.
  17. Ti sei sentito eccitato dalla prospettiva di iniziare un nuovo lavoro o sessione a scuola, perché significa dover andare a fare shopping di articoli di cancelleria.
  18. Hai comprato una penna che sapevi essere troppo costosa e probabilmente non l'avresti mai usata perché "ne avevi bisogno". Una penna-trofeo, se vogliamo.
  19. Hai segretamente apprezzato l'odore dei pennarelli.
  20. E ti sei sentito sia calmato sia leggermente eccitato dall'arte della calligrafia.
  21. Hai rifiutato di usare un bel quaderno per troppo tempo, perché non hai ancora trovato una ragione sufficientemente valida per usarlo. [Avoja! C'ho ancora due taccuini Moleskine intonsi ricevuti in omaggio alle varie Blogfest... NdC]
  22. Hai giudicato un pochino qualcuno per il suo gusto in fatto di cancelleria. Specialmente se esso è terribile.
  23. E, infine, ti sei convinto che la cancelleria nuova sia la chiave per organizzare la tua vita. Perché niente dice «Sono super figo e produttivo» come una serie di evidenziatori nuova di zecca.
Arrivata al punto 20 (e 21) ho istintivamente annuito... :-)
Concludo con alcuni esempi tratti dalla raccolta Perfect Handwriting Examples That’ll Give You An Eyegasm! (Esempi di grafia perfetta che ti faranno godere a livello visivo) pubblicata su Beautiful Engineering. Mi ricordano gli appunti richiestissimi e fotocopiatissimi [aridaje col Pavone Mode! ;-)] che prendevo ai tempi dell'università... sigh...

Nessun commento:

Posta un commento