Loading

sabato 9 aprile 2016

A lezione di coraggio

Di recente ho visto The Present, un delizioso cortometraggio d'animazione che racconta il primo approccio tra un ragazzino e il cucciolo portatogli in dono dalla sua mamma, un cagnolino che molti definirebbero "sfortunato" malgrado sia pieno di vita e di risorse. Il video è in linea con il post che ho scritto nel luglio scorso: guardalo e capirai perché.



Restando in tema di limiti fisici da superare, chi se non quel grand'uomo di Alex Zanardi può fungere da esempio per tutti noi? Guardalo nel video qua sotto...



Ecco il passaggio chiave:
È vero che a quasi cinquant'anni il fisico non risponde più come faceva un tempo, però sei già passato tante volte da situazioni difficili, e tenendo duro alla fine hai portato a casa il risultato che sognavi. Per cui è un esercizio che non sempre ti riesce, ma quei cinque secondi in cui chiudi gli occhi e dici "C'è ancora qualcosa che posso dare" alle volte sono fondamentali. Quei cinque secondi lì ci sono in tutto, nel lavoro, negli affetti, nelle relazioni con le persone. È l'idea stessa di provare a dare qualcos'altro nel momento in cui pensavi di aver già dato tutto, o credevi di averlo fatto. Quando poi porti a casa un risultato che ti sorprende, diventa quasi una droga della quale non puoi più fare a meno: li vai a cercare ovunque, quei cinque secondi.

Nessun commento:

Posta un commento