Loading

giovedì 9 ottobre 2014

Tutto può cambiare

Ieri sera, dopo la lunga pausa estiva, sono finalmente tornata al cinema: una cineblogger che si rispetti non può lasciarsi sfuggire le occasioni di vedere film a scrocc... ;-) ehm, le anteprime gratuite offerte, ancora una volta, da THE SPACE Cinema. :-) La proposta di ieri sera era Tutto può cambiare (titolo originale Begin Again), il nuovo film del regista irlandese John Carney; per chi non lo sapesse, fu proprio lui nel 2006 a dirigere Once (Una volta), un film a bassissimo budget e magari non troppo noto... ma personalmente mi sento di consigliarne la visione a tutti, sia per la storia coinvolgente e deliziosa, raccontata in maniera niente affatto banale, sia per la bellissima colonna sonora. Un brano su tutti: Falling Slowly, scritto e interpretato dai protagonisti del film Glen Hansard e Markéta Irglová, che nel 2008 ha vinto l'Oscar per la migliore canzone.
E pure nel nuovo film di Carney, il quale non a caso all'inizio degli anni '90 suonava il basso in un gruppo rock, la musica la fa da padrona. A differenza di Once, comunque, Tutto può cambiare (qui il trailer) può contare su un cast di maggiore richiamo: Keira Knightley (non le bastava essere così esile, carina e brava a recitare... pure di cantare dev'essere capace, argh!!!), Mark Ruffalo (miiiii, come s'è invecchiato...) e Adam Levine (frontman dei Maroon 5 dal falsetto inconfondibile, e francamente alla lunga un tantino stucchevole).
La trama in sintesi: Gretta (Keira Knightley), cantautrice per diletto, si trasferisce a New York con il suo ragazzo Dave (Adam Levine) che ha l'opportunità di sfondare come cantante, ma ben presto le loro strade si dividono. Una sera Gretta viene notata per caso in un locale da Dan (Mark Ruffalo), produttore discografico caduto in disgrazia, separato e padre di una figlia adolescente; costui rimane conquistato dal suo innato talento, e le prospetta una brillante carriera. Dopo qualche perplessità, la ragazza si lascia coinvolgere dall'irresistibile progetto di Dan: Gretta inciderà le sue canzoni non in uno studio di registrazione, bensì per strada dal vivo, in varie location della Grande Mela.
Tutto può cambiare uscirà nelle sale il 16 ottobre prossimo, e, se ho parlato bene di Once, a maggior ragione ti consiglio di non perderti questo film: la storia tocca il cuore e, per quanto John Carney confermi la sua refrattarietà ai finali troppo prevedibili, non si esce dalla sala con l'amaro in bocca, anzi. La colonna sonora, poi, è davvero stre-pi-to-sa!!! :-)

Nessun commento:

Posta un commento