Loading

mercoledì 18 febbraio 2015

Liete sorprese

Su Facebook ho un'amica... beh, mi fa un po' strano chiamarla così: non l'ho mai incontrata di persona, da quando abbiamo stretto amicizia – presumo sull'onda del gran numero di amici in comune – tra noi c'è stato giusto qualche scambio di Mi piace, e sul suo conto non so granché, a parte il nome, il volto, l'età e il fatto che sia solita pubblicare status sugli argomenti più disparati, dando prova di un'arguzia e un'intelligenza fuori dal comune. È abbastanza frequente che le persone molto attive sui social mettano in piazza anche aspetti più o meno intimi del proprio vissuto, ma non è questo il caso della donna di cui parlo: eppure fino a ieri non mi ero mai resa davvero conto che sul suo privato condivide poco o nulla... perfino meno di me, che sono sempre piuttosto riservata riguardo a quanto di bello o di brutto mi accade.
Non me ne ero mai resa conto fino a ieri, dicevo. Perché ieri mattina costei ha pubblicato su Facebook la tenerissima foto di una rosea manina neonata, anche se provvista di unghiette di tutto rispetto, per annunciare la nascita della sua bambina. Lo status è stato bersagliato da Mi piace e da commenti augurali colmi di gioia, ma anche di stupore per come la neo-mamma, pur comprensibilmente travolta da emozioni, preparativi, malesseri, visite e quant'altro, sia riuscita per tutto questo tempo a non lasciar trapelare il benché minimo indizio sulla sua dolce attesa.
È proprio vero, le cose belle che arrivano inaspettate sembrano ancora più belle. Ripeto, io questa donna non posso certo dire di conoscerla, ma la ammiro per come ha saputo tenere per sé una parte così gigantesca della sua vita – una scelta che potrebbe sembrare poco congruente col suo "impegno nel social", ma a pensarci bene non è affatto così – e le faccio gli auguri più sinceri per questa sua nuova meravigliosa avventura! :-)

Nessun commento:

Posta un commento