Loading

mercoledì 13 novembre 2013

Wonderful!

Ieri l'evento che attendevo con tanta trepidazione, Muse – Il concerto allo Stadio Olimpico di Roma, è finalmente andato in scena nei migliori cinema di tutta Italia! :-) A parità di prezzo del biglietto (dodici euro), ho preferito andarlo a vedere al Multiplex Arca di Spoltore anziché al The Space di Montesilvano, perché quest'ultimo mi rimane molto più distante: quindici chilometri invece di sei.
Ma bando alle ciance... Il mio giudizio in merito si può riassumere nella frase assai poco oxfordiana ma efficace pronunciata durante l'intervallo dal tizio seduto nella fila dietro la mia: «Ma che c**** mi so' pers'!». Ok, io magari non avrei usato proprio le stesse parole, specialmente oggi che è la Giornata Mondiale della Gentilezza... ma devo ammettere che rendono l'idea! ;-) Eh già... come ho già raccontato, fra i sessantamila dell'Olimpico avrei dovuto esserci anch'io, ma poi una sfortunata combinazione di circostanze me l'ha impedito. Ecco perché non potevo perdermi la proiezione al cinema, a costo di arrivarci a pagaiate (sì, perché ieri, alla faccia dell'estate di San Martino, su Pescara e zone limitrofe si è abbattuto qualcosa di simile a un diluvio universale!): sarà anche stata un debole surrogato dell'inimitabile atmosfera live, ma nella sala 8 dell'Arca la qualità del suono e delle immagini video (registrate nel nuovo formato ad altissima definizione 4K) era davvero eccezionale.
Il concerto si è aperto alla grande con la possente Supremacy e si è concluso come meglio non si poteva, con la mia adorata Starlight: come avrei voluto essere lì a cantare a squarciagola il ritornello assieme a tutto lo stadio! :-) Altre performance da ricordare in un evento di per sé indimenticabile? Beh, mi è piaciuta molto Panic Station, irresistibile non solo dal punto di vista musicale (impossibile trattenersi dal battere il tempo almeno con il piede) ma pure da quello scenografico: sui megaschermi venivano proiettati dei cartoni animati che raffiguravano i potenti del mondo impegnati a ballare. Inoltre, durante l'esecuzione di Guiding Light, sopra il palco fluttuava una lampadina gigantesca dalla quale si è calata un'acrobata che ha iniziato a roteare leggiadramente nell'aria. Infine, come non intenerirsi quando, prima di cantare Follow Me, Matt ha annunciato nella nostra lingua che il pezzo era dedicato a suo figlio? (il piccolo Bingham, avuto due anni fa dall'attrice americana Kate Hudson dopo la fine del lungo fidanzamento con la psicologa italiana Gaia Polloni) Il frontman dei Muse è il tipo che, se lo incontrassi per strada, magari non degnerei neanche di uno sguardo... ma quando sale sul palco tira fuori un carisma, una presenza scenica, quella voce pazzesca e quei virtuosismi alla chitarra che lo rendono travolgente! :-)
Come prevedevo la scaletta sarebbe stata ridotta rispetto a quella andata in scena dal vivo: eccola riportata di seguito [non sapendo ancora di poterla trovare qui, durante la proiezione l'ho annotata sul mio smartphone, mentre la vicina di posto usava il suo per riprendere lo schermo del cinema, e quando non lo faceva passava il tempo a chiacchierare fitto fitto con l'amica accanto a lei: uh, quanto avrei voluto strozzarle! >:->].
  • Supremacy
  • Panic Station
  • Plug In Baby
  • Resistance
  • Animals
  • Man With The Harmonica + Knights Of Cydonia (qui ci può stare anche un video, sebbene non si riferisca al concerto di Roma)
  • Explorers
  • Hysteria
  • Feeling Good
  • Follow Me
  • Madness
  • Time Is Running Out
  • Guiding Light
  • Undisclosed Desires
  • Supermassive Black Hole
  • Survival
  • Isolated System
  • Uprising
  • Starlight
A me i dischi live non piacciono molto, perché preferisco di gran lunga il suono pulito delle registrazioni in studio... ma, se ci mettiamo anche l'aspetto visivo, il discorso cambia in modo radicale. Perciò, quando a dicembre uscirà il DVD di questo concerto, lo farò mio senz'altro, lo guarderò e riguarderò fino alla nausea (si fa per dire) e lo conserverò gelosamente. Fermo restando che aspetto con ansia la prossima tournée dei Muse... e quella volta ci sarò anch'io ad acclamarli dal vivo, cascasse il mondo! ;-)

Nessun commento:

Posta un commento