Loading

sabato 23 novembre 2013

Un nome da tenere a mente: Miriam Ricordi


Ieri sera, presso l'Auditorium "Leonardo Petruzzi" della mia città, ho assistito al concerto gratuito patrocinato dal comune e organizzato in occasione della pubblicazione di Stratega, il primo singolo della cantautrice pescarese Miriam Ricordi (la quale ha un sito ufficiale, una pagina Facebook e un account Twitter). Il suo nome non l'avevo mai sentito prima... ma la sua musica è stata un'autentica rivelazione! :-) Miriam ha cantato, accompagnandosi con le chitarre, parecchi brani composti da lei stessa, oltre ad alcune cover: Ho visto Nina volare e Amore che vieni, amore che vai di Fabrizio De André, Pensiero stupendo di Patty Pravo, Guarda che luna (quasi irriconoscibile in chiave rock) di Fred Buscaglione, e Perfect Day del recentemente scomparso Lou Reed. La ragazza ha uno stile grintoso, eclettico e niente affatto banale, sembra perfettamente a suo agio sul palco, è preparata (si è laureata l'anno scorso con lode al conservatorio)... cosa dire di più? Ti lascio alla visione del videoclip ufficiale di Stratega, girato con la regista Miriam Palmarella e proiettato ieri sera in anteprima assoluta.


[Su YouTube puoi trovare qualche video relativo alle sue performance live, ma l'audio non è un granché]
Il singolo è disponibile su tutte le principali piattaforme di distribuzione digitale: Google Play, iTunes, Amazon, Spotify e Play.me... e io, dopo averlo acquistato, non vedo l'ora di poter fare lo stesso con altri suoi pezzi: quella musica ha risvegliato del tutto la mia anima rock! :-) Auguro di cuore a Miriam e alla sua band, tutta composta da musicisti pescaresi (Angelo Marrone alle tastiere, Giulio Galli alla chitarra, Matteo Teodoro al basso e Valerio Camplone alla batteria), una splendida carriera: se la meritano senz'altro molto di più rispetto alle Emme che, se non fossero amiche di Maria, di strada ne farebbero ben poca... ;-)

Nessun commento:

Posta un commento