Loading

martedì 26 novembre 2013

Intelligent Programming 2

Ladies and gentlemen... a un paio di mesi di distanza dall'esordio, ecco a voi l'attesissima [seh, come no! ;-)] seconda puntata delle (dis)avventure della Curiosona alle prese con lo sportello Postamat! :-)
«Disponibilità giornaliera esaurita». E me lo dici solo ora, dopo che ho digitato il PIN e selezionato l'importo, cara la mia Automated Teller Machine? Forse ti diverti a farmi stare inutilmente sotto la pioggia? Ma chi te le ha scritte le strutture di controllo condizionali, Topo Gigio?! :-/
Faccio un secondo tentativo presso un altro ufficio postale della zona... e niente, zero disponibilità anche lì. Mentre ieri ero riuscita a prelevare molto meno di quanto avrei voluto, sempre per via della limitata disponibilità.
Sorge spontaneo un dubbio: non è che per caso, in previsione dell'arrivo di Attila, la gente ha fatto incetta non soltanto di provviste alimentari ma anche di contanti?
[L'immagine è tratta dal blog di Michele Maffucci]

[UPDATE del giorno dopo] Temo di aver preso un granchio: mi sa che l'avviso di disponibilità esaurita non significava che erano finiti i soldi erogabili dallo sportello, bensì che è stata raggiunta la soglia massima di contanti prelevabili dal conto nel mese in corso. Ma allora perché non parlare di disponibilità mensile, accidenti?! E rimango dell'idea che gli if li abbia programmati Topo Gigio... altrimenti l'avviso sarebbe dovuto comparire subito dopo che ho inserito la carta e ho selezionato Prelievo. A meno che ciò non sia stato implementato volutamente, per motivi che comunque mi sfuggono...

Nessun commento:

Posta un commento