Loading

giovedì 10 dicembre 2015

Amor vincit omnia

[Questo post avrei voluto intitolarlo Oltre il tempo e le distanze, ma il titolo me lo sono giocato meno di due mesi fa... e così ho optato per un memorabile motto latino che ci ricorda che l'amore vince ogni cosa :-)]
Cao Yuehua, 97 anni, e Wang Deyi, 98, si sposarono in Cina nel 1945, e dal loro matrimonio sono nati quattro figli. Quest'anno, per festeggiare in modo speciale settant'anni di vita insieme, i due hanno ricreato con l'aiuto dei figli il loro album di nozze; qui sotto c'è un esempio.


I due si conobbero a un ballo universitario nel 1943. «Mio papà chiese a mia mamma di ballare e si innamorarono l'uno dell'altra quasi a prima vista», riferisce il figlio più giovane della coppia, il sessantenne Cao Pengpei. Suo padre venne mandato in India durante la Seconda Guerra Mondiale e lavorò come interprete per un generale dell'esercito degli Stati Uniti. La coppia rimase in contatto tramite il servizio di posta militare; si scrivevano poesie d'amore. «Oggi come oggi ricordano a malapena molte cose della loro vita, ma sanno recitare le poesie d'amore che si scrissero in tempo di guerra», racconta Cao.
Aaaaawww... Chi non si augura di vivere una storia d'amore così romantica, lunga e felice? <3
Passiamo ora a una coppia molto più giovane: Seok Li abita a Seul, capitale della Corea del Sud, mentre Danbi Shin, pure lei coreana, vive negli USA, per la precisione a New York. Eppure stanno insieme, e collaborano all'account Instagram shinliart che raccoglie sorprendenti accostamenti di fotografie scattate simultaneamente da ciascuno dei due nella propria città; il loro progetto intitolato Half&half mi sembra un modo davvero carino e originale per sentirsi vicini a dispetto di migliaia di chilometri di distanza geografica e di 14 ore di fuso orario di differenza.


Infine, proprio oggi Massimo Gramellini si è occupato di una toccante storia d'amore, affetto e solidarietà ambientata nel nostro Paese. Il suo racconto del rapporto tra Ruggero e Mariarosa si conclude così: «Poi il destino ha compiuto i soliti giri apparentemente tortuosi e dopo un quarto di secolo gli ha offerto una seconda possibilità. E lui ha scoperto di amarla ancora, forse di averla amata sempre. Nell'unico modo in cui si ama davvero. Senza condizioni».
Del resto lo diceva anche il poeta: «Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano»... :-)

Nessun commento:

Posta un commento