Loading

martedì 10 novembre 2015

Quanto c'è di vero?

Oggi Selvaggia Lucarelli ha aperto gli occhi agli internauti italiani svelando una verità che in tanti ignoravano, oppure facevano finta di non vedere (cielo, così può sembrare che io stia per dire chissà cosa...): Gianni Morandi, eletto miglior personaggio agli ultimi Macchianera Italian Awards (mentre io l'avevo votato come miglior presenza social), ha un social media manager che lo aiuta a gestire i suoi seguitissimi canali social. Lo ammetto, sotto sotto anch'io speravo che i post pubblicati dall'Eterno Ragazzo, e le parole traboccanti bontà che lui usava per rispondere a centinaia di commenti anche parecchio beceri, fossero farina del suo sacco... e invece. Razionalmente, d'altra parte, mi rendevo conto che non era possibile che Gianni dedicasse tutto quel tempo a Facebook senza mandare a ramengo la sua vita privata e professionale. ;-)
Il fenomeno-Morandi è stato analizzato qui da Wired, e alla sua attività su Facebook sono state dedicate pagine apposite: giusto per citarne alcune, Rispondere agli insulti come farebbe Gianni Morandi, Stimare Gianni Morandi per la pacatezza delle sue risposte e Gianni Morande. È nato perfino un suo alter ego cattivissimo, Gianni il Malvagio: è la sua (inquietante) immagine del profilo ad aprire questo post.
A questo punto suggerirei al PD di ingaggiare il social media manager in questione – al quale va riconosciuto il merito di aver saputo applicare come nessuno le dieci regole d'oro social – ché di questi tempi ne ha proprio bisogno... ;-) Comunque sono convinta che Morandi sia davvero una gran brava persona, e lo ha dimostrato più volte: un singolo esempio, magari neanche tanto significativo, è raccontato qui.

Nessun commento:

Posta un commento