Loading

lunedì 30 novembre 2015

Il futuro del pianeta

Nel giorno in cui si apre a Parigi la conferenza sul clima (COP 21) – speriamo bene, perché gli esiti saranno determinanti per il futuro del nostro pianeta – capita a fagiuolo questa vignetta di Andy Singer che ho ripescato per caso proprio l'altro giorno dal mio hard disk.

Evitiamo le quattro D del cambiamento climatico [nella mia traduzione di D ne è rimasta solo una, NdC]
  • Negazione: il cambiamento climatico non sta avvenendo o, se sì, gli esseri umani non lo stanno provocando!
  • Chimera: risolveremo il cambiamento climatico con una soluzione tecnologica, come le auto verdi o il carbone pulito.
  • Disfattismo: senza un sostegno internazionale, è troppo tardi per ridurre il cambiamento climatico. Perciò estraiamo petrolio nell'Artide!
  • Morte
Ecco alcune altre vignette dello stesso autore che avevo salvato chissà da dove (sul suo sito non le trovo tutte).

Una vignetta che illustra l'impatto devastante della specie umana sull'ecosistema.
Se uccidi qualcuno con una pistola, è omicidio. Farai da 20 anni di galera all'ergastolo per questo.
Se uccidi qualcuno con un'auto, è un incidente. Va tutto bene, non l'avevi visto.
Difficile comunicare la morte di una persona cara a un bambino... «Tesoro, la nonna è andata in un posto dove il cellulare non prende».
La storia del cinema raccontata attraverso le tecnologie usate per fruirne.
Una vignetta attualissima, nell'era di TripAdvisor e della user experience: «Ecco la sua fetta. Le andrebbe di rispondere a un breve sondaggio sulla sua esperienza d'acquisto di pizza?».

Nessun commento:

Posta un commento