Loading

mercoledì 29 luglio 2015

Say cheese!

Le foto della Terra vista dallo spazio non sono certo una novità, oramai abbiamo avuto modo di ammirarne un bel po'... ma quella scattata il 6 luglio scorso, e pubblicata oggi come NASA Image of the Day con il titolo Africa and Europe from a Million Miles Away, la trovo particolarmente degna di nota, anche – ma non solo – perché si distingue benissimo la sagoma del nostro caro Stivale. Peccato che io come al solito non fossi nella posa giusta, uffa! ;-)


Ed ecco la traduzione della relativa descrizione.
L'Africa è di fronte e al centro in questa immagine della Terra scattata da una fotocamera della NASA sul satellite Deep Space Climate Observatory (DSCOVR). L'immagine, scattata il 6 luglio da un punto di vista distante un milione di miglia dalla Terra, è stata una delle prime acquisite dall'Earth Polychromatic Imaging Camera (EPIC) della NASA.
L'Europa centrale si trova verso la parte superiore dell'immagine con il deserto del Sahara a sud, mostrando il fiume Nilo che scorre verso il Mar Mediterraneo attraverso l'Egitto. L'immagine a colori di qualità fotografica è stata generata combinando tre immagini separate dell'intera Terra scattate a pochi minuti l'una dall'altra. La fotocamera scatta una serie di 10 immagini utilizzando diversi filtri a banda stretta – dall'ultravioletto al vicino infrarosso – per produrre una varietà di prodotti scientifici. Le immagini dei canali rosso, verde e blu sono usate in queste immagini della Terra.
La missione DSCOVR è una partnership tra la NASA, la National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) e la U.S. Air Force, con l'obiettivo primario di mantenere le capacità di monitoraggio in tempo reale del vento solare della nazione, le quali sono fondamentali per l'accuratezza e il tempo di esecuzione degli annunci e delle previsioni meteorologiche della NOAA.
DSCOVR è stato lanciato nel mese di febbraio verso la sua orbita prevista al primo punto di Lagrange o L1, a circa un milione di miglia dalla Terra verso il Sole. È da tale punto di vista unico che lo strumento EPIC sta acquisendo immagini dell'intera faccia della Terra illuminata dal Sole. I dati provenienti da EPIC saranno utilizzati per misurare i livelli di ozono e di aerosol nell'atmosfera terrestre, l'altezza delle nubi, le proprietà della vegetazione e una varietà di altre caratteristiche.
[UPDATE del giorno dopo] Grazie a Paolo Attivissimo che mi ha ricordato a che somiglia la foto sopra: alla celeberrima Blue Marble del lontano 1972!

Nessun commento:

Posta un commento