Loading

sabato 28 marzo 2015

Salviamo Roccascalegna!


Il caratteristico borgo di Roccascalegna, sul cui abitato svetta imponente il suggestivo Castello Medievale, lo visitai il 5 gennaio dell'anno scorso, pubblicando poi il relativo reportage su Flickr. Oggi ho letto su Repubblica.it...
Quella che stanno vivendo gli abitanti di Roccascalegna (Chieti, Abruzzo) è una corsa contro il tempo per salvare uno dei simboli più belli del piccolo paese: il Castello Medievale (XI secolo). A seguito delle forti piogge che hanno colpito la zona nei mesi scorsi, sono franati quasi 1000 metri cubi del costone, uno sperone di roccia e arenaria che ha resistito a secoli di agenti atmosferici e che rende caratteristica la cittadina. Circa 5/6 metri della Chiesa di San Pietro sono ora sospesi nel vuoto a 30 metri di altezza. "L'intervento di messa in sicurezza è molto complicato sia dal punto di vista tecnico che dell'incolumità di chi deve operare - spiega il sindaco Domenico Giangiordano - serve ancora qualche giorno di studio, anche se si propende per intervenire dall’interno della chiesa, con tiranti all’interno e fasciature esterne, così da mettere in sicurezza la zona per operare al di sotto". La community Paesaggi d'Abruzzo, fondata sei anni fa da Alessandro Di Nisio, rilancia la richiesta di aiuto del Comune di Roccascalegna attraverso le foto inviate dagli utenti. "Siamo un piccolo paese con fondi molto limitati. Io sono consigliera comunale, ma noi cosa dovremmo fare? - scrive sulla pagina Facebook Karmen Wood - Accettiamo aiuti, pareri e consigli tecnici provenienti da ogni dove, e speriamo che al povero San Pietro non venga il colpo della strega a furia di reggere la chiesa sospesa e non molli tutto"! Il rischio, se non si interverrà in tempo, è quello di un rovinoso crollo totale.
... e ho sfogliato con tristezza la relativa photogallery, dalla quale, oltre allo spettacolare star trail che apre il post, è tratta la foto qui sotto che documenta la preoccupante situazione attuale.


Che dire, mi auguro che si faccia al più presto qualcosa per salvare questo autentico gioiello architettonico e culturale, al quale è dedicato il video qui sotto...



... e la cui figura apre quest'altro video, caricato nel canale YouTube di EXPO 2015 Abruzzo. Ebbene sì, non è mica detto che l'Esposizione Universale al via il 1° maggio prossimo debba rappresentare un'opportunità per (ri)scoprire e valorizzare soltanto Milano e la Lombardia, bensì l'intero Stivale! :-)


Nessun commento:

Posta un commento