Loading

giovedì 12 marzo 2015

Ladies & gentlemen

Domenica scorsa ho festeggiato degnamente la giornata internazionale della donna prendendo parte a ben tre eventi, uno più interessante dell'altro! :-)
In mattinata mi sono recata all'Aurum di Pescara per partecipare all'aperitivo musicale. Il Trio InCanto – tre ragazze con due violini e una viola – ha letteralmente incantato il pubblico presente eseguendo alcune celebri partiture per archi... e non solo: la loro versione di Libertango di Astor Piazzolla è stata così emozionante da non far rimpiangere l'assenza di una fisarmonica, o bandoneón, se vogliamo.
Poi nel pomeriggio, presso la Libreria Primo Moroni, ho assistito a un evento incluso nel calendario della rassegna 8Marzo sempre: la proiezione del film Non dico altro, uscito dopo la prematura scomparsa del protagonista James Gandolfini. Che dire... questa commedia romantica avrebbe meritato un successo molto maggiore, perché è davvero piacevole.
Infine, dopo cena mi trovavo presso il Centro Polivalente Britti, dove è andato in scena lo spettacolo gratuito WOMANITÀ – Quello che le donne dicono: sette attrici – Annaluce Faieta, Eugenia Camplone, Ida D'Andrea, Irene Cocchini, Ludovica Di Brigida, Nausicaa Pizzi, Valentina Papagna – si sono alternate a suon di monologhi per parlare di sesso, della coppia, e della donna in generale.
Proprio sulla pagina Facebook dedicata all'evento ho colto un simpatico spunto sulle donne:
Se una donna vi dice "5 minuti e scendo" vuol dire che tra 5 minuti scenderà. È inutile citofonare ogni mezz’ora.
Cit.
(Temo che l'esatta attribuzione di questa battuta sia andata perduta nei meandri del web, ahimè...)
Il caso ha voluto che giusto un paio di giorni dopo mi imbattessi nella versione per così dire duale di questa facezia, con protagonista il cosiddetto sesso forte! :-)

Donne, se un uomo dice che lo aggiusterà, significa che lo farà. Non c'è bisogno di ricordarglielo ogni sei mesi.
Le battute sono entrambe spiritose... ma io non le prenderei troppo sul serio, ecco: per quanto mi riguarda non mi identifico affatto in quella sulle donne... e oserei affermare che neanche la mia dolce metà – dopo gli chiedo conferma – si riconosce in quella sugli uomini. Può essere divertente generalizzare, sì, ma fino a un certo punto! ;-)

Nessun commento:

Posta un commento