Loading

martedì 1 ottobre 2013

Attilio chi?

Da un po' di tempo a questa parte la televisione non la guardo praticamente più, a parte tg e programmi di informazione, e qualche film ogni tanto. Mia madre invece rimane nonostante tutto affezionata alla "scatola magica", specialmente adesso che i palinsesti della tv generalista riprendono vita dopo un'estate di repliche e tappabuchi. Essendo un'assidua spettatrice del talent Tale e Quale Show condotto da Carlo Conti, mi ha chiesto chi fosse mai questo fantomatico Attilio Fontana che è presente nel cast della terza edizione (attualmente in onda) assieme ad Amadeus, Fabrizio Frizzi, Kaspar Capparoni, Riccardo Fogli, Chiara Noschese, Clizia Fornasier, Fiordaliso, Roberta Lanfranchi e Silvia Salemi. La bimbaminkia che stava acquattata dentro di me a mia insaputa ha avuto un sussulto: chi è Attilio Fontana?! [da pronunciarsi tipo «Chi è Tatiana?!», copyright Gabriele Cirilli ;-)]. Ma non te lo ricordi, il fighissimo leader capellone dei Ragazzi Italiani, la boyband che raggiunse l'apice del successo al Festival di Sanremo 1997 con Vero Amore per poi tramutarsi in una meteora, o meglio in un piccolo sciame meteorico? ;-) Avrei potuto avere il loro poster appeso in camera... ma in realtà non ne ho mai tenuti di alcun genere, a parte questo nei miei anni da studentessa universitaria fuorisede: che adolescenza trishte, nevvero...?
Per l'occasione ho scoperto che Attilio, pur avendo lasciato il gruppo nel lontano 2000, non ha mai abbandonato il mondo dello spettacolo, ma ha affiancato alla carriera di solista e cantautore quella di attore, soprattutto in fiction Rai e Mediaset (che io non seguo). Le sue prime due esibizioni a Tale e Quale Show non sono state un granché: nella prima puntata si è reso irriconoscibile nei panni di Nek per cantare Laura non c'è, mentre nella seconda ha interpretato Più bella cosa, ma più che a Eros Ramazzotti trovavo che assomigliasse a Max Paiella... ;-) Poi l'exploit: Attilio ha vinto la terza puntata eseguendo Mentre tutto scorre dei Negramaro in maniera pressoché ineccepibile. Oh, la vocalità di Giuliano Sangiorgi non è mica semplice da imitare! E pure il trucco e (s)parrucco era notevole, vedere per credere.


Staremo a vedere cosa succederà nelle prossime puntate: del resto non c'è neanche bisogno di guardare lo show in diretta, dal momento che in seguito tutte le performance vengono caricate nel canale YouTube della RAI...
Nel cast di quest'anno c'è anche un outsider, che nelle precedenti edizioni aveva partecipato come concorrente: in ciascuna puntata il summenzionato comico sulmonese Gabriele Cirilli si cimenta in una mission impossible. In che senso? Beh, basti dire che nella prima puntata il simpatico attore ha interpretato Sarà perché ti amo dei Ricchi e Poveri (tutti e tre, soprattutto la brunetta!), nella seconda Sentimental di Wanda Osiris e nella terza Popoff (la canzone vincitrice dello Zecchino d'Oro 1967) di Valter Brugiolo con tanto di Piccolo Coro di cinque elementi tutti impersonati da lui. Insomma, non sarà una delizia per le orecchie, ma di sicuro è uno spasso! :-D

Nessun commento:

Posta un commento