Loading

mercoledì 14 novembre 2012

Benvenuti all'UCAS (Ufficio Complicazione Affari Semplici)

L'avevo preannunciato, e non mi sono tirata indietro: lunedì, nello stesso giorno in cui il sito del PD presentava il confronto televisivo tra i cinque candidati del centrosinistra alle primarie utilizzando questa immagine tanto virale quanto discussa (lo stesso Matteo Renzi se ne è dissociato, per dire)...


... mi sono recata in uno degli uffici elettorali situati a Pescara per sottoscrivere l'appello "Italia Bene Comune" ed iscrivermi all'albo degli elettori lasciando un "obolo" di 2 euro [contributo minimo previsto... e l'incaricato non ha neanche provato a chiedermi se desiderassi versare di più ;-)]. In cambio ho avuto la ricevuta del versamento ed il certificato di elettrice del centrosinistra che dovrò presentare al seggio, assieme a un documento di identità e alla tessera elettorale, per votare al primo turno e all'eventuale ballottaggio. La carta d'identità mi è stata richiesta anche all'atto dell'iscrizione, mentre la tessera elettorale non ho dovuto presentarla, ma è stato sufficiente che indicassi il numero della sezione elettorale dove voto abitualmente. Dopodiché mi è stato comunicato in quale seggio dovrò votare il 25 novembre (ed eventualmente il 2 dicembre) prossimo: in un luogo differente da quello in cui mi sono registrata, manco a dirlo. :-/
Il confronto televisivo in stile X Factor (non per niente in quelle ore su Twitter imperversava l'hashtag #csxfactor) me lo sono perso, poiché credevo erroneamente che fosse visibile soltanto agli abbonati Sky, e non anche in chiaro su Cielo e in streaming: lo recupererò in Rete nei prossimi giorni, dopodiché deciderò per chi votare... escludendo magari Laura Puppato e Bruno Tabacci, che suppongo siano già rassegnati al ruolo di outsider.

Nessun commento:

Posta un commento