Loading

mercoledì 30 settembre 2015

L'altra faccia della notizia

Da un paio di giorni sembra che non si parli d'altro che di papa Francesco, che ha clamorosamente "scaricato" Ignazio Marino smentendo in modo inequivocabile di averlo invitato all'incontro mondiale delle famiglie a Philadelphia. Ciò ha innescato tutta una serie di critiche, alcune spiritose – "imbucato", "stalker" e chi più ne ha più ne metta – altre più severe, nei confronti del sindaco di Roma. In realtà, come osservato da Valigia Blu, quest'ultimo non ha mai detto di essere stato invitato dal Papa, bensì dal sindaco di Philadelphia... e quand'è così, che senso ha stare a parlarne?! Come osservato da Massimo Gramellini, dispiace per Bergoglio, che forse avrebbe dovuto subodorare un secondo fine nella domanda così come gli era stata posta e magari evitare di rispondere con tanta enfasi...
Un altro tema parecchio discusso nei giorni scorsi è la notizia che la spending review del ministero della Salute prevedrebbe un drastico taglio delle prescrizioni a carico del Servizio Sanitario Nazionale: gli accertamenti ritenuti "inutili", ovvero privi di un'adeguata giustificazione, dovremo pagarceli di tasca nostra. Facile indignarsi... ma Salvo Di Grazia aka MedBunker, che essendo medico magari ne capisce un pochino di più rispetto a chi non è addetto ai lavori, non solo invita a non allarmarsi, ma giudica positivamente il decreto e ritiene che in sostanza per il cittadino non cambierà nulla. Il vero problema per alcuni degli esami "a rischio", penso in particolare a TAC e risonanze, non è tanto il costo per il paziente, o meglio non è solo quello, ma sono i tempi d'attesa biblici che «nel frattempo uno fa in tempo anche a mori', signora mia!»: ecco perché le risorse disponibili vanno ottimizzate. Purtroppo so per esperienza personale quanto i medici, perlomeno alcuni di loro, siano restii a barrare U o quantomeno B alla voce "priorità della prestazione" sull'impegnativa, anche quando forse sarebbe il caso. Nel gruppo Civitanova Speakers' Corner c'è un'interessante discussione al riguardo...

Nessun commento:

Posta un commento