Loading

mercoledì 14 giugno 2017

Innocuo un par de ciufoli!

Sta facendo parecchio discutere il decreto legislativo del governo Gentiloni che reintroduce l'obbligatorietà delle vaccinazioni per l'iscrizione a scuola per la fascia di età tra 0 e 6 anni. Molti, come la sottoscritta, hanno accolto con favore questo provvedimento, considerandolo l'unica reazione sensata al calo delle vaccinazioni che, facendo venir meno l'immunità di gregge, ha riportato in auge malattie ormai quasi scomparse. Ma altri, soprattutto genitori che si sono lasciati infinocchiare dalle bufale no-vax, non l'hanno presa affatto bene, scendendo addirittura in piazza per opporsi a ogni forma di obbligo e rivendicare il diritto di decidere cosa sia meglio per i propri figli (dall'alto della loro specializzazione in immunologia conseguita presso l'Università della Vita, certo).
Uno degli argomenti prediletti dagli antivaccinisti è «Il morbillo [o altra malattia esantematica tipicamente infantile] l'abbiamo preso in tanti e non è morto nessuno». A parte il fatto che di morbillo ecc. qualcuno è morto eccome ma ovviamente non può andare a raccontarlo in giro o a scriverlo sul web, le malattie per le quali è stato introdotto l'obbligo di vaccinazione possono provocare conseguenze molto serie, e trovo assurdo che non si faccia il possibile per prevenirle. Nella pagina Facebook La medicina in uno scatto sono state pubblicate alcune immagini per smentire la diffusa convinzione che tali malattie siano innocue. Di seguito riporto solo il testo, salvo un'eccezione, rimandandoti al relativo post nel caso in cui tu te la senta di guardare anche le foto, che illustrano in maniera a volte fin troppo cruda quello che può succedere a chi si ammala.
Cominciamo dalle quattro malattie per le quali è obbligatorio vaccinarsi fin dal 1999 (in qualche caso anche da molto prima).
  • La difterite può causare la formazione di pseudomembrane difteriche, che possono condurre alla morte per asfissia.
  • Il tetano provoca spasmi tetanici nei bambini e negli adulti.
  • La poliomielite in passato ha costretto tanta gente a passare la vita dentro un polmone d'acciaio per poter respirare; da bambina mi rimase impresso il caso di Rosanna Benzi. Non vorremo mica tornare indietro di decenni?!
  • L'epatite B può portare a una grave disfunzione epatica che ha tra i suoi sintomi le sclere itteriche (in parole povere, il bianco dell'occhio diventa giallo).
Continuiamo con il famoso vaccino MPR, che protegge contro tre diverse malattie.
  • Il morbillo può dar luogo alla panencefalite sclerosante subacuta, che determina gravi danni neurologici; ne ho già parlato qui.
  • Nei giovani adulti maschi la parotite, meglio nota come "orecchioni", può causare l'atrofia testicolare, il cui esito più infausto è la sterilità. Il problema, se mi si concede la frecciata, è che di rado certe cose capitano a chi davvero non meriterebbe di riprodursi...
  • Se a contrarre il virus della rosolia è una donna incinta, il piccolo rischia cecità, sordità e difetti cardiaci.
Andiamo avanti...
L'haemophilus influenzae può causare la coagulazione intravascolare disseminata (CID).
La varicella è illustrata con una foto del piccolo Jasper.


Infine la meningite può evolvere in infezione sistemica meningococcica iperacuta. La schermitrice paralimpica Bebe Vio ne sa qualcosa...
Stranamente non c'è nulla sulla pertosse, riguardo alla quale proprio stamattina mi è capitato di adocchiare un agghiacciante screenshot in inglese che adesso non riesco più a trovare. Comunque ricordo che riportava le testimonianze di due genitori antivaccinisti irriducibili: la prima era una madre che raccontava come si fosse sentita addirittura tradita dal marito il quale, in seguito alla morte del figlio ucciso dalla pertosse, aveva preso l'iniziativa di far vaccinare l'altra figlia senza il consenso di lei; anche il secondo genitore aveva perso un figlio a causa della pertosse, ma non provava alcun rimorso per non averlo fatto vaccinare, perché era convinto che se lo avesse fatto sarebbe stato ancora peggio. Se neppure il dolore per la morte di un figlio riesce a far aprire gli occhi a un genitore, allora le mie speranze nel futuro del genere umano raggiungono il minimo storico...

Nessun commento:

Posta un commento