Loading

venerdì 1 ottobre 2010

Come sta la blogosfera?

Ho ricevuto via e-mail da Technorati l'invito a partecipare alla 2010 State of the Blogosphere Survey, la nuova edizione dello studio sullo stato della blogosfera... e da brava blogger-che-si-rispetti non potevo certo astenermi dal compilare il questionario! ;-) ;-) ;-) L'obiettivo dell'indagine in questione è quello di creare un'istantanea completa delle attività e delle interazioni sulle quali si fonda la blogosfera. Ai blogger partecipanti viene chiesto di condividere alcune informazioni sulle loro abitudini "bloggatorie", e di rispondere a quesiti del tipo: come, quando e perché blogghi? [Già, perché? Non è mica tanto banale come domanda... ;-)] Si tratta di un'attività che svolgi per arrotondare un pochino, di un lavoro a tempo pieno o di qualcosa che fai per puro e semplice diletto? [Per quanto mi riguarda, ovviamente, la risposta è la numero 3 :-)] Altri quesiti riguardano il legame tra il blog e le varie piattaforme di social networking (Twitter e Facebook in primis), l'atteggiamento del blogger nei confronti di prodotti, servizi, marchi o aziende, il rapporto tra blog e media tradizionali come fonti di informazione, la capacità dei blog di influire in modo positivo o negativo sulla percezione di eventi o sull'immagine di personaggi famosi. Manco a dirlo, quando mi è stato domandato quanto ci tenessi a nascondere la mia vera identità sul blog, ho risposto con particolare coinvolgimento... ;-)
Completare il questionario è abbastanza semplice, ammesso che si mastichi almeno un po' d'inglese, e richiede non più di una ventina di minuti circa. Parecchie domande hanno senso soprattutto se si blogga "seriamente", e non certo per hobby come faccio io... comunque tutto fa brodo per tracciare un profilo della blogosfera odierna. I risultati della ricerca, che a mio parere sono di particolare interesse in un momento in cui i social network stanno catalizzando l'attenzione degli internauti a discapito dei blog, verranno resi noti nel mese di novembre.
Se sei tentato di partecipare a questa indagine, ma la tua innata riservatezza ti frena, niente paura: Technorati assicura di tenere la tua privacy nella massima considerazione possibile. Tutte le risposte che fornirai verranno analizzate a livello aggregato, ma non saranno associate a te o al tuo blog (personalmente, avendo dato la mia disponibilità ad essere ricontattata per ulteriori approfondimenti – ammesso e non concesso che i responsabili trovino interessante il mio profilo di blogger ;-) – ho indicato il mio indirizzo e-mail nonché l'URL del blog). Per impedire l'accesso non autorizzato, preservare l'accuratezza dei dati e assicurare l'uso corretto delle informazioni, sono state messe in atto le appropriate procedure fisiche, elettroniche e gestionali per salvaguardare e porre al sicuro le informazioni raccolte online. «None of your personal information will be shared for any reason», è stata la rassicurazione che ho ricevuto al termine del questionario.
P.S.: A un certo punto mi è stato chiesto se fossi informata a proposito del «2009 FTC ruling on disclosure of endorsements for bloggers». Non ho potuto far altro che rispondere di no... comunque, se non vuoi arrivare impreparato a questa domanda, puoi provare a leggere qui.

Nessun commento:

Posta un commento