Loading

lunedì 1 luglio 2013

Goodbye Google Reader, welcome, Feedly!

Quando il 13 marzo scorso è stato reso noto che dopo il primo luglio Google Reader avrebbe chiuso i battenti, con la sconcertante motivazione che «usage of Google Reader has declined, and as a company we’re pouring all of our energy into fewer products», tutti gli aficionados del diffusissimo lettore di feed RSS (tra cui la sottoscritta) sono andati in subbuglio. Inevitabile domandarsi: e adesso che faccio? Con cosa lo sostituisco? Per quanto mi riguarda sono rimasta a guardare per un bel po', sforzandomi di ignorare la finestra di avvertimento che nelle ultime settimane mi appariva quotidianamente al primo accesso a Google Reader della giornata...


(cliccando su Learn more ho avuto modo di accedere a Google Takeout per scaricare una copia dei miei dati di Reader in formato .zip)



... poi, dopo aver constatato che le opinioni e le recensioni lette in Rete, tra cui un post di Generazione Internet, mi spingevano pressoché univocamente verso Feedly, finalmente due giorni fa mi sono decisa ad effettuare la migrazione, una roba che più semplice non si può, e ad installare la relativa app per Android, perché ormai leggere i feed da mobile è una comodità irrinunciabile. Devo ancora abituarmi all'interfaccia utente un tantino diversa, ma non credo che mi ci vorrà molto.
Haukr mi ha suggerito di dare una chance anche a Flipboard, che peraltro mi ritrovavo già installato sul mio Samsung Galaxy S III Mini, e sono contenta di aver seguito il suo consiglio provandolo: Flipboard è molto più di un lettore di feed, funzione che probabilmente delegherò soltanto a Feedly per evitare possibili confusioni... e inoltre, cosa che non guasta di certo, ha un'interfaccia davvero accattivante.
Già che c'ero ho esportato il mio elenco di feed anche su The Old Reader: è stato sufficiente "dargli in pasto" il file subscriptions.xml contenuto nell'archivio .zip generato da Google Takeout. The Old Reader è mediamente piuttosto apprezzato dagli utenti, ed anche nel mio caso il primo impatto è stato positivo, ma ha il grosso difetto di non offrire (non ancora?) un'app mobile. Quindi per il momento mi riprometto di familiarizzare il più possibile con Feedly, e a Google Reader dico addio, e grazie per tutto il pesce te pòssino, questa proprio non me la dovevi fare! ;-)

P.S.: Mi pare giusto precisare che esistono numerose alternative ai servizi che ho menzionato: segnalo al riguardo un breve articolo scritto da Paolo Attivissimo a supporto della sua trasmissione radiofonica, e un post molto esaustivo di Gianluigi Cogo.

2 commenti:

  1. Dopo molto vagare, ho finalmente visto la luce e sono riuscita a migrare...
    Naturalmente anche il tuo blog è stato inserito nell'elenco.
    Grazie, Gwendalyne (che tra parentesi è il nome di mia figlia)

    RispondiElimina
  2. [Finalmente ti rispondo] Di nulla... semmai grazie a te! :-)

    RispondiElimina