Loading

martedì 30 ottobre 2012

Quante scuse!

Poco tempo fa mi è capitato di leggere un breve pezzo in inglese, tipico esempio di umorismo geek, dal titolo The Top 20 replies by programmers when their programs do not work. Poiché l'ho trovato piacevole, te ne riporto qui di seguito la mia traduzione [quando mi trovavo ormai nella fase di rifinitura, ho scoperto che prima di me ci si erano già cimentati altri, tra cui .mau., dal quale ho attinto per sbrogliare un paio di passaggi un tantino ambigui... ;-)].
La classifica delle venti migliori risposte dei programmatori quando i loro programmi non funzionano:
20. «Che strano...»
19. «Non l'ha mai fatto prima.»
18. «Ieri funzionava.»
17. «Com'è possibile?»
16. «Deve essere un problema hardware.»
15. «Che cos'hai fatto di sbagliato per farlo inchiodare?»
14. «C'è qualcosa di bizzarro [devo dire che la parola originale, funky, mi piaceva nettamente di più, NdC :-)] nei tuoi dati.»
13. «Non tocco quel modulo da settimane!»
12. «Devi avere la versione sbagliata.»
11. «È soltanto una sfortunata coincidenza.»
10. «Non posso testare tutto!»
9. «QUESTO non può essere la causa di QUELLO.»
8. «Funziona, ma non è stato testato.»
7. «Qualcuno deve aver modificato il mio codice.»
6. «Hai fatto un controllo dei virus sul tuo sistema?»
5. «Anche se non funziona, non può andar bene lo stesso?»
4. «Non puoi usare quella versione sul tuo sistema.»
3. «Perché vuoi farlo in quel modo?»
2. «Dov'eri quando il programma si è bloccato?»
E la risposta numero uno dei programmatori quando i loro programmi non funzionano:
1. «Sulla mia macchina funziona.»

Nessun commento:

Posta un commento