Loading

domenica 13 maggio 2012

Grazie, capitano!

Il mese scorso sono stata contattata telefonicamente da un solerte operatore, il quale mi ha proposto l'invio gratuito di una tessera abilitata alla visione del meglio di Mediaset Premium per venti giorni dal momento dall'attivazione. Dopo essermi assicurata che l'offerta fosse senza impegno, ho accettato. Qualche giorno fa ho ricevuto il gentile omaggio per posta e, attivando la tessera all'inizio di questo week-end calcistico, ho potuto vedere ieri Pescara-Torino e oggi Juventus-Atalanta, l'ultima gara di campionato della Vecchia Signora trionfalmente imbattuta, nonché con ogni probabilità l'ultima partita di Alessandro Del Piero a Torino. Il match odierno è stato vinto dalla Juve per 3 reti a 1 e si è concluso con la consegna della coppa scudetto nello stadio di casa, il nuovissimo Juventus Stadium.
Che dire, se l'andamento della partita fosse stato deciso da uno sceneggiatore specializzato nel filone strappalacrime, non avrei potuto avere gli occhi più lucidi... come buona parte dei presenti allo stadio, del resto! :'-( Ovviamente mi riferisco al sempre più plausibile addio di Del Piero. Pur rendendomi conto che, malgrado il mancato rinnovo del contratto, il suo futuro non sarà di certo problematico, mi è stato impossibile fare a meno di commuovermi.
Del Piero che segna il gol del 2 a 0... e nella mia mente si affaccia il desiderio tanto inconfessabile quanto irrealizzabile che il nostro capitano, al posto della buffa linguaccia divenuta simbolo della sua esultanza, esibisca un gesto ben poco signorile all'indirizzo della tribuna dove siedono il presidente Andrea Agnelli e John Elkann. ;-)
Gli affettuosi striscioni esposti dai tifosi...


... Alex che, nel corso del secondo tempo, viene sostituito con Pepe e, prima di accomodarsi mestamente in panchina, compie un memorabile giro di campo raccogliendo le sciarpe bianconere che i tifosi gli lanciano dagli spalti...


... infine il capitano che, al momento della premiazione, raggiunge per ultimo l'area adibita a tale scopo, dopo i compagni di squadra e lo staff tecnico, non senza aver prima baciato teneramente l'amatissima moglie Sonia presente sul posto insieme ai loro bambini. E finalmente può stringere tra le mani la coppa tanto sospirata! :-)


Concludo linkando le dichiarazioni malinconiche ma colme di gratitudine rilasciate oggi da Del Piero, oltre a due scritti assai toccanti pubblicati nel sito ufficiale del calciatore, l'uno domenica scorsa dopo la matematica conquista dello scudetto, e l'altro oggi.

Nessun commento:

Posta un commento