Loading

venerdì 12 dicembre 2014

Il tormentone dell'anno (?)

Ultimamente – ma diciamo pure penultimamente ;-) – la musica la seguo assai meno di un tempo, e giusto di sfuggita: a volte mi capita di ascoltare per caso brani che trovo più orecchiabili e accattivanti del solito, e soltanto in seguito scoprire l'identità dell'interprete. Mi è successo anche per All About That Bass della giovane cantautrice statunitense Meghan Trainor, uscito il 2 giugno di quest'anno: l'avevo già sentito parecchie volte, ma solo di recente, leggendo questo post su Google Italy Blog, ho scoperto il titolo, la cantante e soprattutto il testo di questo brano, il quale lancia un messaggio positivo a favore delle fanciulle che non soddisfano i canoni estetici "modello Barbie" imperanti sui media grazie anche a un impiego massiccio di Photoshop, ma appaiono un pochino più "in carne", come la stessa Meghan.
Perché ogni centimetro di te è perfetto
Dalla testa ai piedi
Sì, mia mamma mi ha detto «Non preoccuparti per la tua taglia»
Dice che ai ragazzi piace un bel didietro da stringere la notte
[Ma dove sono queste mamme così spregiudicate?! ;-)]
Qui ho letto che il ritornello – «I'm all about that bass, no treble» – sarebbe una metafora dove i (toni) bassi alludono alle curve femminili...
All About That Bass ha riscosso un enorme successo mondiale, testimoniato dalla gran quantità di cover (notevole questa in chiave jazz) e parodie (figuriamoci se potevano esimersi i Gem Boy, sempre "sul pezzo" come sono). E proprio oggi Paolo Attivissimo ha segnalato l'ennesima rielaborazione, frutto del volontariato dei giovani che lavorano al Johnson Space Center della NASA. Ladies and gentlemen, ecco a voi All About That Space! :-)

Nessun commento:

Posta un commento