Loading

venerdì 11 aprile 2014

Siamo seri!

Talvolta mi capita di notare, sulla bacheca di qualche "facciamico", la segnalazione di una notizia sensazionale commentata a seconda dei casi con tono stupito oppure indignato: tanto per fare qualche esempio vero oppure verosimile, «Hanno sepolto vivo un cane per fare un rito satanico, ci rendiamo conto?!», «Stanno per introdurre l'obbligo di patentino, assicurazione e casco per circolare in bicicletta, dove andremo a finire...», «Un oste ha ucciso due turisti americani solo perché avevano messo del ketchup nella fiorentina, ma quanto sono matte certe persone?!», e via di questo passo. "Peccato" che il link che immancabilmente accompagna questi status rimandi a fonti che, già a partire dal nome, dovrebbero – il condizionale è d'obbligo – far sorgere qualche sospetto sulla loro attendibilità: Giornale Del Corriere o Corriere del Mattino che dir si voglia, Il Corriere del Corsaro, Dangerous News o Notizie pericolose, Lercio (a cui ho già fatto cenno qui). Se poi si legge l'articolo per intero anziché limitarsi al titolo, il sospetto dovrebbe – il condizionale continua ad essere d'obbligo – tramutarsi in certezza sulla natura satirica o comunque scherzosa di tali fonti, che a volte viene esplicitata in un disclaimer da qualche parte, altre volte no.
Pubblico questo post perché, chissà, magari potrebbe tornare utile a qualche internauta che ci arriva dopo aver fatto una googlata per chiarirsi le idee. Comunque esistono blog assai più autorevoli del mio, come Bufale un tanto al chilo, che si occupano con una certa regolarità della questione... sottolineando anche un fatto che mi sembra abbastanza grave, ovvero che perfino siti che dovrebbero fare informazione seria e verificata abboccano a certe bufale. A proposito, puoi vederne una di quelle "buone" nella foto (tratta da qui) che apre questo post... ;-)

Nessun commento:

Posta un commento