Loading

sabato 14 settembre 2013

Soffiataranta 2013

Ho ricevuto «con preghiera di pubblicazione e di diffusione» un messaggio di posta elettronica da Marcello Di Martino, sindaco di Taranta Peligna (con ogni probabilità il mio indirizzo e-mail è stato "schedato" all'epoca della mia visita alle Grotte del Cavallone), e volentieri condivido la foto e il contenuto del comunicato stampa allegato.

CIARAMELLE E ZAMPOGNE D’ITALIA NELLA GROTTA DI ALIGI
Sabato 14 tornano gli Zampognari d’Italia nella Grotta del Cavallone, in quella che è stata celebrata qualche anno fa sede morale degli Zampognari d’Abruzzo. Da Regioni abituali dello strumento e della tradizione pastorale, ma anche dal Nord Italia, per concertare e condividere la musica del soffio. La Grotta del Cavallone è andata in questi ultimi anni sempre più rappresentando il luogo di culto delle ciaramelle e delle zampogne, per la sua nota evocazione dannunziana di ambientazione della tragedia più famosa del Vate abruzzese, la Figlia di Jorio. E’ qui che D’Annunzio, su suggerimento di Michetti, ambienta il rifugio di Aligi e di Mila, nelle viscere della Majella.
A partire dalla funivia che conduce alla Grotta, gli zampognari, guidati dalla Accademia dei Transumanti d’Abruzzo, potranno sfruttare la singolare acustica della Valle di Taranta, con echi e amplificazioni di particolare suggestione, ma nell’atrio della Grotta (nella sala di Aligi) la musica si farà più insistente e continua. Assoli, duetti e orchestre improvvisate, tutti da ascoltare e da gustare nella Sacra Grotta della Figlia di Jorio. Da non perdere, la sosta all’ARA degli Zampognari d’Italia, posta a Pian di Valle, dove è deposto l’archivio anagrafico dei principali musicisti del “soffio” del nostro Paese.
Per tutta la giornata del 14 saranno adottate tariffe ridotte per funivia e visita in Grotta.
L'evento, che si protrarrà fino al pomeriggio, inizierà tra poco più di mezz'ora, alle 10:30, per cui i tempi sono abbastanza strettini... ma se ti trovi dalle parti di Taranta Peligna e non hai ancora deciso come trascorrere il sabato, questa potrebbe essere un'idea! Io ci sarei andata volentieri, perché dev'essere davvero suggestivo, ma oggi non posso proprio.

Nessun commento:

Posta un commento