Loading

sabato 28 settembre 2013

Puliamo il Mondo!


Puliamo il Mondo è l'edizione italiana di Clean up the World, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo. Dal 1993, Legambiente ha assunto il ruolo di comitato organizzatore in Italia ed è presente su tutto il territorio nazionale grazie all'instancabile lavoro di oltre 1000 gruppi di "volontari dell'ambiente", che organizzano l'iniziativa a livello locale in collaborazione con associazioni, aziende, comitati e amministrazioni cittadine.
Tra i vari appuntamenti in programma in tutta Italia, la sottoscritta è stata invitata tramite Facebook a PULIAMO IL MONDO... E LA MAJELLA!!!, per aiutare a ripulire un ambiente gravemente compromesso dall'opera dell'uomo che si trova appunto sulla Majella. La foto qui sotto documenta la gravità della situazione.


Avrei tanto voluto partecipare alla giornata di domani, ma purtroppo in questi giorni non mi sento tanto in forma, e se ci andassi rischierei di risultare solo d'intralcio: l'impegno richiesto non è dei più riposanti, chiaro. Comunque intendo dare il mio piccolo contributo alla causa scrivendo questo post nel quale riporto le informazioni essenziali sull'iniziativa.


Dalla pagina Facebook dell'evento...
Percorrendo con gli amici l'alta Valle del Foro (zona Asinara), ci siamo imbattuti in una vera e propria discarica di rifiuti. I fossati a valle del tratto stradale Passo Lanciano-Blockhaus raccolgono purtroppo tutti i rifiuti del bacino sciistico Majelletta-Mammarosa.
I Lupi del Gran Sasso, insieme al Grande Faggio di Fabrizio Chiavaroli e ad Abruzzo Parks, hanno aderito all'iniziativa di Legambiente "Puliamo il Mondo", prevista per il 28-29 settembre prossimo, con un progetto che mira alla ripulitura di quest'area.
Questo tipo di iniziativa prende forza dalla partecipazione volontaria di persone sensibili al tema della tutela ambientale e pronte ad intervenire con azioni concrete.
L'area di intervento si trova in una zona di montagna di non facile accesso, perciò l'invito è rivolto soprattutto a persone abituate a muoversi su questo tipo di terreno, in grado di svolgere le operazioni di raccolta in piena sicurezza.
Vi aspettiamo allora, numerosi e battaglieri.
Ulteriori informazioni qui e qui.
Mi auguro che questo post possa sollecitare qualcuno ad andare a fare quello che non riuscirò a fare io in prima persona... ma anche se non puoi recarti a dare una mano sulla Majella o altrove (qui la mappa delle adesioni e qui l'elenco degli eventi), c'è qualcosa di molto semplice che ognuno di noi può fare per rispettare l'ambiente in cui viviamo. Ad esempio, quando vai a fare un'escursione o un picnic nel verde, se non trovi un apposito cestino, i rifiuti riportali a casa per smaltirli nel modo più corretto, e non cedere alla tentazione di lasciarli lì, a meno che non siano completamente biodegradabili, perché pensi «Tanto che danno vuoi che facciano?»: il loro accumulo rappresenta un'enorme ferita inferta alla salute del nostro pianeta.

Nessun commento:

Posta un commento