Loading

venerdì 21 settembre 2012

Un grandioso disegno nel cielo


Qui sopra puoi vedere l'Astronomy Picture of the Day di ieri, 20 settembre, intitolata Sunrise Analemma (with a little extra); ad essa voglio dedicare il post di oggi, non soltanto perché è un'autentica meraviglia per gli occhi, ma anche per il suo interesse scientifico, ben spiegato nella relativa didascalia che riporto qui di seguito, tradotta in italiano e corredata da qualche piccola aggiunta.
Un analemma è quella curva a forma di otto che descrive la posizione del Sole alla stessa ora ogni giorno per tutto l'anno terrestre, in una certa località; tale forma risulta dalla combinazione dell'inclinazione dell'asse terrestre con l'ellitticità dell'orbita terrestre. In questo caso, un insieme di 17 immagini singole scattate alle ore 2:31 (tempo universale) nelle date fra il 2 aprile ed il 16 settembre descrive la metà dell'analemma. La scena guarda ad est verso il sole che sorge ed il mar Caspio dal lungomare della città portuale di Baku, nell'Azerbaigian. Con il sole più vicino all'orizzonte, tali date coprono quasi tutto il periodo compreso fra gli equinozi del 2012: il 20 marzo e il 22 settembre [eh, già, quest'anno l'equinozio d'autunno che dà inizio all'autunno astronomico cade domani e non oggi, a dispetto di una diffusa convinzione]. Il solstizio d'estate boreale del 20 giugno scorso corrisponde alla parte superiore della cifra 8 sulla sinistra, quando il Sole si è attestato alla sua declinazione più settentrionale. Ovviamente quest'anno l'esposizione fotografica effettuata il 6 giugno conteneva qualcosina in più: la piccola macchia nera sullo splendente disco solare è il pianeta Venere, colto in un raro transito durante questo ben pianificato progetto di analemma.

1 commento: