Loading

mercoledì 26 febbraio 2014

Un mondo di mattoncini

Mesi fa, condividendo sul mio tumblr il trailer di The LEGO Movie, scrissi che non vedevo l'ora che uscisse al cinema... e puntualmente, qualche giorno dopo il suo arrivo nelle sale italiane, ho portato a vederlo sul grande schermo... la bambina che è in me! ;-) Devo dire che la fanciulla, la quale ama così tanto i LEGO da avere addirittura dedicato loro una categoria di questo blog, è rimasta molto soddisfatta: il film è davvero notevole sul piano visivo – io l'ho visto in 2D, ma ho l'impressione che in 3D renda ancora meglio – nonché ricco di umorismo, ironia e strizzatine d'occhio ai cinefili, specialmente agli amanti del genere fantasy e supereroistico. Da non sottovalutare la morale della storia, edificante per i bambini di tutte le età: siamo tutti quanti speciali... a cominciare dal protagonista, il pupazzetto Emmet, ordinario e insignificante solo in apparenza. Magari, nella categoria dei Cartoni Animati Per Bambini Che Però Piacciono Anche (Se Non Di Più) Ai Grandi, non sarà ai livelli dell'indimenticabile saga dell'orco Shrek... ma direi che si difende bene! :-)
Dal punto di vista tecnico, leggo che il film è realizzato con un misto di CGI, stop motion – difficile dire dove finisca l'una e cominci l'altra – e live action. Quest'ultima tecnica viene impiegata soltanto in un paio di sequenze tanto brevi quanto fondamentali, mentre tutto il resto della storia è ambientato in un mondo interamente basato sui i celebri mattoncini: perfino le onde dell'oceano e i relativi spruzzi d'acqua sono fatti di plastica. Il film si potrebbe definire come un super-mega-spottone da cento minuti dell'azienda danese... però è avvincente, non c'è che dire.
Insomma, mi è venuta una gran voglia di tirar fuori le scatole di LEGO che giacciono sepolte ormai da anni nel mio armadio e di rispolverare le mie doti di Maestra Costruttrice. E rimango convinta che i mitici mattoncini siano una delle tipologie di giocattoli più educative: stimolano la manualità, la creatività, l'inventiva – non è mica obbligatorio seguire le istruzioni! ;-) – e quello che costruisci lo trovi così bello che poi vorresti smontarlo... solo per costruire qualcosa di ancora più bello. L'unico difetto dei LEGO è che sono troppo statici... ma il film elimina anche questo inconveniente! :-)

Nessun commento:

Posta un commento