Loading

martedì 4 febbraio 2014

Happy birthday, Faccialibro!

È probabile che tu ne abbia già sentito parlare: ricorre oggi il decimo compleanno del principe – o forse dovrei definirlo sovrano assoluto? ;-) – dei social network, Facebook. Magari, soprattutto se sei italiano, starai pensando: ma come, son già dieci anni?! Eh già, era il "lontano" 4 febbraio 2004 quando il non ancora ventenne Mark Zuckerberg mise online il sito thefacebook.com, riservato agli studenti di Harvard; successivamente il servizio venne esteso ad altre università americane, ma è soltanto dal 26 settembre 2006 che può iscriversi chiunque disponga di un indirizzo e-mail valido e abbia più di 13 anni... oppure faccia finta di averli! ;-) Ne sono cambiate di cose, dal 2004: ad esempio, per quanto possa sembrare difficile da credere, il celebre Mi piace non esiste mica dagli albori, ma soltanto dal 2009. Ad oggi Facebook conta oltre un miliardo di utenti attivi al mese, mentre gli iscritti sono ancora di più. In questo articolo puoi trovare altri dati statistici da capogiro, oltre ad alcune considerazioni in merito.
Per celebrare degnamente l'anniversario, Zuckerberg & company hanno messo a disposizione degli utenti un link tramite il quale ciascuno può accedere a un video personalizzato che raccoglie i momenti più significativi condivisi su "Faccialibro" dal momento dell'iscrizione ad oggi: https://www.facebook.com/lookback. Peccato che non abbiano anche pensato a facilitare la condivisione del video sulla propria bacheca: ma come, su Facebook basta un semplice clic per condividere praticamente di tutto, anche i post che non sei abilitato a commentare o "laicare"... e nessuno ha pensato a dotare la pagina Uno sguardo sul passato di un banalissimo pulsante Condividi?! Ad ogni modo la pubblicazione del video in bacheca è fattibile, anche se un tantino macchinosa. Per quanto mi riguarda, dapprima ho scaricato il file sul mio computer mediante l'estensione di Firefox Video DownloadHelper, poi l'ho ricaricato su Facebook... e già che c'ero ho specificato un titolo, ho selezionato una miniatura come anteprima e mi sono "taggata" (un altro termine che fino a pochi anni fa mi suonava ostrogoto). Però sul blog no, non lo condivido: non soltanto perché ho una preziosissima identità segreta da preservare ;-) ma anche perché trovo che il video non rappresenti più di tanto quella che è stata la mia vita da quando nel 2007 mi sono iscritta a Facebook. I primi anni in effetti l'ho frequentato pochissimo, da qualche tempo a questa parte un po' di più, ma sempre con moderazione: soprattutto, quello che scelgo di condividere su Facebook non è che una piccola parte, e nemmeno tanto rilevante, del mio vissuto. E credo che tutti dovrebbero essere altrettanto cauti... non solo perché, a meno che non si applichino impostazioni di privacy piuttosto restrittive, i contenuti pubblicati su Facebook sono accessibili con fin troppa facilità – quanti profili personali sono stati saccheggiati da giornalisti senza tanti scrupoli in nome del diritto di cronaca? – ma anche perché, una volta "regalati" i tuoi dati a Facebook, il social network può usarli in modi che probabilmente non immaginavi affatto quando hai sottoscritto le condizioni d'uso: sì, proprio quelle che la stragrande maggioranza degli utenti accetta senza neppure leggerle... o sbaglio? ;-)

Nessun commento:

Posta un commento