Loading

giovedì 3 novembre 2016

Chi ha paura dell'#oliodipalma?

Tanto per restare in tema di costumi per Halloween, «Stasera mi vesto da olio di palma e faccio spaventare tutti» era una battuta parecchio gettonata alla vigilia di Ognissanti. Eh già, da un po' di tempo a questa parte l'olio di palma viene praticamente demonizzato. Selvaggia Lucarelli ha posto questa mania sullo stesso piano di altre mode alimentari esplose e poi sgonfiatesi nel recente passato. Sarà vero che l'oliodipalmafobia è destinata a svanire prima o poi? Lo scopriremo solo vivendo... Comunque trovo tanto divertente quanto azzeccata quest'altra battuta di @m4gny: «La gente ha mangiato per anni patate fritte prese in chioschi dove usavano l’olio motore del furgone e ora si preoccupa dell’olio di palma». :-D
Ma cos'ha che non va, 'sto benedetto olio di palma? Beh, in estrema sintesi si dice che faccia male alla salute e non sia sostenibile.
  • Per quanto riguarda il primo punto, che mi sta particolarmente a cuore, è il momento di rispolverare il link a un articolo sul sito dell'AIRC che ho già condiviso mesi fa sul mio tumblr, e in base al quale l'olio di palma bene non farà, ma non è poi peggio del burro (nei confronti del quale, veganismo a parte, non mi risultano movimenti finalizzati a eliminarlo dalla nostra alimentazione).
  • Per quanto riguarda il secondo punto, Luca Conti aka Pandemia a settembre si è recato in Malesia a realizzare un reportage sull'olio di palma. Il primo post l'ha dedicato alla produzione, preannunciando prossime puntate su sostenibilità e aspetti legati alla salute e all'alimentazione e anche al "senza olio di palma". Ha doverosamente precisato che le spese di viaggio e alloggio sono state pagate dalla Ferrero, azienda che l'olio di palma non ha nessuna intenzione di eliminarlo dai suoi prodotti ed ha pure diffuso uno spot per difendere questa sua scelta. Sul fatto che si tratti di una scelta vincente, Dissapore ha espresso qualche dubbio. A me che di Nutella sono ghiotta – anche se devo ammettere che ne ho trovato un validissimo surrogato nella Cioko Nut Bigusto in vendita da MD e LD Market, anch'essa contenente olio di palma – viene da chiedermi: sarebbe altrettanto buona, se gli ingredienti non fossero gli stessi? :-)
Proprio ieri sono andata a fare la spesa, e davanti all'ennesimo pacco di biscotti sul quale campeggiava la scritta "senza olio di palma" sono stata quasi tentata di passare nella corsia dei condimenti per cercare una bottiglia d'olio di palma con la quale "condire" i dolciumi fin troppo dietetici! ;-)
Vabbè, si fa per scherzare. Comunque se ho fatto a meno di firmare la petizione CHIEDIAMO ALLA BARILLA DI REINTRODURRE UNA LINEA CON OLIO DI PALMA – che francamente suona tanto come una provocazione – mi asterrò anche dal dare il mio contribuito a Stop olio di palma, è il momento di cambiare #FerreroRipensaci che mi è stata proposta via e-mail da Change.org.

Nessun commento:

Posta un commento