Loading

domenica 11 agosto 2013

Le "famigerate" foto delle vacanze

Estate: tempo di ferie – per me ci vorrà ancora una settimana – nonché di vacanze... che per i meno fortunati si riducono tutt'al più a qualche scampagnata fuori porta. Ma tutti quanti, dai possessori di macchine fotografiche reflex da urlo a chi deve accontentarsi della fotocamera integrata nel cellulare, non rinunceranno a tornare a casa con un bel bottino di foto ricordo. Tanto per restare in tema di fotografia vacanziera, oggi mi va di condividere alcune immagini che ho scovato nei giorni scorsi mentre smaltivo un bel po' di feed arretrati...
Lo schema qui sotto raccoglie alcune delle pose più tipiche (e più assurde) che la gente assume davanti all'obiettivo. Chi, in gita a Pisa, non ha voluto farsi ritrarre nell'atteggiamento di chi fa finta di sostenere la celebre Torre Pendente? Beh, per esempio io, ci tengo a sottolinearlo... ;-)


L'immagine qui sotto (via 9GAG.com, come si può notare) illustra un inconveniente nel quale incorro spesso, specialmente di notte: i miei occhi si trovano davanti una vista stupenda... ma, quando poi vado ad immortalarla, l'istantanea esce irrimediabilmente scura. È tempo di imparare a padroneggiare le impostazioni della fotocamera, mi sa...


Infine, devo ammettere che a volte, nella smania di scattare foto su foto per fissare nella memoria della fotocamera il maggior numero possibile di ricordi, tendo a dimenticare che i ricordi dovrei preoccuparmi di fissarli per prima cosa nella mia, di memoria. È il concetto espresso nell'immagine qui sotto, condivisa da Viralmente su Facebook: quando ti trovi davanti un panorama notevole, prenditi un minuto. Non leggere (i tabelloni esplicativi, o le guide...), non parlare, non fare foto. Limitati a guardare... e a vedere.

Nessun commento:

Posta un commento