Loading

sabato 31 marzo 2012

Il benessere dal sale


Giorni fa mi hanno parlato di un centro, situato dalle parti di Sambuceto, dove vengono praticati particolari trattamenti benefici. No, non si tratta di un centro benessere nel senso in cui lo si intende comunemente: infatti non vi è alcuna sauna, bagno turco o vasca idromassaggio, e per sottoporsi al trattamento non occorre indossare accappatoi o costumi da bagno né indumenti specifici, ma si va vestiti normalmente. Il centro in questione si chiama Kinga, suppongo in onore di Santa Kinga di Polonia, e vi si pratica la cosiddetta haloterapia, o terapia del sale; trattasi di un rimedio naturale olistico (che cioè agisce sia sul corpo sia sulla psiche) che sfrutta i benefici dei cristalli di salgemma naturale, i cui effetti terapeutici sono noti fin dall'antichità.
Dopo aver visitato il sito di Kinga, alquanto essenziale, ho richiesto informazioni via e-mail, e la titolare mi ha prontamente risposto allegando il dépliant qui di seguito riportato...
Kinga - Terapia Del Sale

... ed invitandomi ad usufruire di una seduta di prova omaggio. Opportunità che ho colto giusto l'altro ieri: assieme a mia madre mi sono recata presso la sede del centro in viale Pietro Nenni 41 a San Giovanni Teatino (CH) (chi come me arriva da Pescara percorrendo la Tiburtina se lo troverà sulla sinistra in corrispondenza di una rotatoria) dove ci siamo sottoposte alla prova.
Le sedute hanno una durata di quarantacinque minuti, e si svolgono semplicemente accomodandosi su delle sdraio, dopo aver indossato dei calzari usa e getta sopra le scarpe per motivi di igiene, all'interno della cosiddetta grotta di sale, una stanza dell'ampiezza di 40 metri quadri circa con sale himalayano alle pareti e sale fino purissimo sul pavimento. L'ambiente è un vero piacere per i sensi: arredi curati in ogni dettaglio, luci soffuse, musiche rilassanti, l'aroma quasi impercettibile del sale micronizzato che si spande nell'aria e viene inalato respirando normalmente. Avrei anche potuto addormentarmi, se non fosse stato per la presenza di due vivacissime bimbe, anch'esse alla prima seduta, accompagnate dalla loro mamma. In effetti pare che l'haloterapia faccia miracoli per i disturbi respiratori purtroppo sempre più frequenti in età pediatrica, come l'asma bronchiale e la bronchite cronica. La stessa titolare del centro, una torinese gentilissima trapiantata nel forte e gentile Abruzzo, ci ha raccontato di aver scoperto questo approccio terapeutico – che arriva dritto dritto dalla Polonia (famosa la miniera di sale di Wieliczka, dal 1978 patrimonio tutelato dall'UNESCO, la quale ospita la cappella sotterranea di Santa Kinga) dove il dottor Felix Boczkowski svolse importanti studi al riguardo – cercando qualcosa che potesse alleviare i malanni della sua bambina, la quale a quanto pare ha tratto un notevole giovamento dalla terapia del sale.
L'haloterapia, pur non essendo sostitutiva dei tradizionali trattamenti farmacologici impiegati nelle patologie croniche, può giovare a chi è affetto da:
  • disturbi o patologie delle vie respiratorie (sinusite, tonsillite, faringite);
  • disturbi o patologie dell'orecchio;
  • allergie (rinite allergica, raffreddori allergici, asma);
  • disturbi o malattie dermatologiche (psoriasi, dermatiti, eczemi);
  • indebolimento del sistema immunitario;
  • ansia;
  • disturbi del sonno;
  • stress;
  • affaticamento muscolare.
Il mio personale resoconto dell'esperienza fatta...? Beh, premesso che tendo ad essere abbastanza scettica nei confronti della medicina alternativa, pertanto non mi reputavo facilmente suggestionabile... ho dovuto riconoscere che funziona, eccome! :-) Sono stati sufficienti pochi minuti dentro la grotta di sale per lenire lo stato d'ansia che ultimamente mi fa compagnia (e che, poco dopo la conclusione del trattamento e la consumazione di una tisana depurativa offerta dalla casa, si è inesorabilmente riproposto... ma presumo che una sola seduta non possa essere sufficiente per ristabilire l'equilibrio!). E mia madre? Beh, lei si è detta assolutamente entusiasta – il che non è per nulla frequente, conoscendola ;-) – a tal punto da aver già sottoscritto un abbonamento per dieci sedute, di cui due in omaggio. Guarda caso, erano mesi che cercava un rimedio per la respirazione affannosa che la affligge specialmente quando ha il raffreddore, e ad appena dieci minuti dall'inizio della seduta affermava di sentirsi già meglio.
In conclusione, una seduta di prova da Kinga la consiglierei a chiunque: se deciderai di seguire il mio suggerimento, comunque, sarà bene che tu prenoti chiamando lo 085/4461095 (la grotta di sale è aperta dal lunedì al sabato con orario continuato, e su prenotazione anche la domenica). Dopodiché sarai tu a valutare se valga la pena di iniziare un ciclo di haloterapia, che promette benefici simili a quelli di un prolungato soggiorno marino... :-)

Nessun commento:

Posta un commento