Loading

venerdì 27 aprile 2012

Caro signor Mozilla...

C'era una volta un software, per la precisione un browser internet, del quale veniva rilasciata una nuova versione solamente in concomitanza con l'introduzione di novità e migliorie davvero significative: il 9 novembre 2004 fu la volta della versione 1, il 23 ottobre 2006 della 2, il 17 giugno 2008 della 3 e il 22 marzo 2011 della 4. A questo punto gli sviluppatori decisero di "mettere il turbo", accelerando all'impazzata i rilasci delle nuove versioni: la 5 uscì il 21 giugno 2011, la 6 il 16 agosto 2011, la 7 il 27 settembre 2011, la 8 l'8 novembre 2011, la 9 il 21 dicembre 2011, la 10 il 31 gennaio 2012, la 11 il 14 marzo 2012... fino ad arrivare alla 12, rilasciata il 24 aprile 2012, ovvero tre giorni fa. Avrai forse capito che sto parlando di Mozilla Firefox: le date indicate, che si riferiscono alle versioni finali, le ho ricavate quasi tutte dalla relativa pagina di Wikipedia. E Mozilla Thunderbird, il "compare" di Firefox dedicato alla posta elettronica, è caratterizzato da una storia analoga. A quanto pare una tale accelerata è stata motivata dall'intento di non rimanere indietro rispetto a Google Chrome, che questa politica dei rilasci frequenti l'aveva già adottata in precedenza... e fin qui poco male, se non fosse che magari sono altre le peculiarità di Chrome da cui gli sviluppatori di Firefox dovrebbero prendere esempio, a cominciare dalla prestazioni (in termini di velocità e di oculato impiego delle risorse), un aspetto su cui a detta di molti il browser targato Mozilla non può assolutamente competere con quello di Google. Per me la vera seccatura è che, ad ogni aggiornamento di versione, mentre da una parte non osservo miglioramenti degni di nota, dall'altra alcune delle estensioni che ho installato mi vengono disattivate perché non più compatibili. Anche gli ultimi aggiornamenti che ho effettuato ieri hanno mietuto delle "vittime", per fortuna non utili e fondamentali come in altre occasioni: si trattava in effetti dei temi, ovvero delle estensioni che determinano l'aspetto dell'interfaccia (quelli di default non mi piacciono proprio, ecco! :-/). Dopo aver installato Firefox 12, mi è toccato rimpiazzare il tema yogurttree con Silvermel. Stesso discorso per l'aggiornamento di Thunderbird alla versione 12: poiché Classic Reloaded non era più compatibile, l'ho sostituito con Nuvola TB. Al mio tema preferito in assoluto, Mostly Crystal, che avevo installato sia su Firefox sia su Thunderbird, ho dovuto dire addio già in occasione del passaggio dalla versione 8 alla 9: infatti il tempo e l'impegno necessari per aggiornare il codice in continuazione hanno convinto lo sviluppatore, sia pur a malincuore, a desistere. (Lo sviluppo di Mostly Crystal per la suite di applicazioni internet SeaMonkey invece prosegue, almeno per il momento)
Concludo con parole abbastanza terra terra, appropriate per un'utente non particolarmente avanzata qual io sono: caro signor Mozilla, non pensi che sarebbe il caso di darsi una calmata? ;-)

2 commenti:

  1. Ciao, io ho rimosso il controllo di compatibilità perché le estensioni che uso sono per me indispensabili. Senza smanettamenti c'è anche Disable Add-on Compatibility Checks
    https://addons.mozilla.org/it/firefox/addon/checkcompatibility/

    RispondiElimina
  2. La installo subito, grazie! :-)

    RispondiElimina